• Italia
  • domenica 24 marzo 2019

Lo sciopero del trasporto aereo di lunedì 25 marzo

Durerà dalle 10 alle 14: le cose da sapere, i voli cancellati e le fasce orarie garantite

(FrankHoermann/SVEN SIMON/picture-alliance/dpa/AP Images)

Lunedì 25 marzo, dalle 10 alle 14, ci sarà uno sciopero del trasporto aereo: potrebbero quindi essere cancellati i voli con partenza prevista in questa fascia oraria, tranne quelli charter e quelli internazionali indicati dall’Enac (l’Ente nazionale per l’aviazione civile). In particolare, aderiscono allo sciopero tutti i lavoratori di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Trasporto Aereo, oltre a piloti e assistenti di volo di Alitalia, che ha segnalato qui tutti i suoi voli cancellati. Il personale di Air Italy ha indetto uno sciopero di 24 ore; la compagnia ha garantito una fascia oraria dalle 7 alle 10, e un’altra dalle 18 alle 21.

I sindacati hanno spiegato che lo sciopero è dovuto alla «situazione Alitalia, il cui esito non è affatto scontato, con circa 1500 addetti ancora in Cigs» (cioè in Cassa integrata straordinaria), a cui si aggiunge «la mancanza di certezze e di risorse adeguate al Fondo di solidarietà del settore che ha permesso di gestire le crisi passate». Anpac e Anpav, i sindacati di piloti e assistenti di volo, hanno detto di aver sottoscritto «l’accordo di proroga della cassa integrazione per 70 comandanti e 60 assistenti di volo» ma che «l’atteggiamento del management in amministrazione straordinaria non ha consentito di superare le attuali criticità».

La compagnia aerea britannica easyJet si è ritirata dalle trattative per il salvataggio di Alitalia