Come non puzzare in un lungo viaggio

Cinque consigli dal New York Times su come sentirsi puliti dopo 12 ore di volo e svariati cambi di mezzi

(Elise Derwin/Getty Images)

Durante un viaggio lungo molte ore, fatto di spostamenti in aereo o in treno, di attese, soste e ritardi, trasbordi in pullman, metropolitana e mezzi vari con conseguenti sbalzi di temperature, il tutto trascinandosi dietro bagagli ingombranti, è difficile avere a portata di mano acqua corrente, sapone e asciugamano per darsi una rinfrescata: si finisce per sudare e puzzare, o quantomeno per temere che accada. Il New York Times ha raccolto qualche consiglio per evitarlo, dall’indossare i capi giusti a non mangiare i cibi sbagliati: a patto che partiate da casa dopo esservi fatti una bella doccia e una giusta spruzzata di deodorante.

1. Indossate i vestiti adatti
Ovvero quelli tecnici e traspiranti, che eliminano il sudore anziché trattenerlo (come fa invece il cotone) restando più leggeri e comodi da indossare. Molte aziende di capi sportivi e athleisure (che vendono abiti sportivi da indossare ogni giorno), come Under Armour, Uniqlo e Lululemon, hanno introdotto nuovi tessuti con nuove tecnologie che promettono anche di eliminare i cattivi odori, perché uccidono i batteri che li provocano.

2. Evitate i profumi
I profumi non aiutano a nascondere il cattivo odore del corpo, e rischiano di essere altrettanto fastidiosi da sopportare per i vostri vicini di viaggio. Vale anche per i deodoranti molto intensi: sceglietene uno senza profumo o dalla fragranza leggera. Portatevi anche dietro le classiche salviette rinfrescanti: non sono paragonabili a una doccia, ma aiutano a sentirsi un po’ più puliti e sono sempre utili dopo aver mangiato o toccato qualcosa di sporco.

3. Lavatevi ogni volta che potete
Non è detto che un lungo viaggio non vi permetta una rapida doccia o una spazzolata di denti. Le lounge di alcuni aeroporti hanno le docce, così come alcuni treni notturni o che coprono lunghe distanze; se vi spostate in macchina potete trovarne in qualche autogrill o, d’estate, buttarvi sotto una doccia in spiaggia. Lavarsi i denti è molto più facile: basta portarsi dietro spazzolino e mini-dentrificio da viaggio e infilarsi nel bagno dell’aeroporto, del treno o anche di un bar.

4. Bevete tanto
Lo sentite ripetere in continuazione per qualsiasi occasione: la differenza è che in viaggio ci si dimentica spesso di bere, con il rischio di disidratarsi. Per essere più convincente il New York Times ricorda che è un buon modo per evitare l’alito cattivo: quando la bocca è secca la saliva non riesce infatti a uccidere adeguatamente i batteri, quelli che causano i cattivi odori. Inoltre previene la sudorazione eccessiva, quindi puzzerete di meno. Se la vostra preoccupazione principale è l’alito, ricordate di evitare alcolici e bibite gassate, che tendono a seccare la bocca, e banalmente cibi troppo piccanti, aglio e cipolle.

5. Separate le cose sporche in valigia
Non mescolate in valigia i panni sporchi con quelli puliti: finirete per renderli altrettanto puzzolenti. Portatevi invece una bustina di plastica dove isolarli e, se sono particolarmente maleodoranti – per esempio se avete passato la serata in una friggitoria o li avete inzuppati dopo un’escursione – appendeteli una volta arrivati in hotel e lasciateli arieggiare un po’.