L’ISTAT dice che nel quarto trimestre del 2018 il PIL italiano si è contratto dello 0,1 per cento (e non dello 0,2 per cento)

L’ISTAT dice che nel quarto trimestre del 2018 il PIL si è contratto dello 0,1 per cento, e non dello 0,2 per cento come stimato in precedenza. Questa revisione significa che è confermato che l’Italia sia tecnicamente in recessione, per aver avuto due trimestri consecutivi di contrazione del PIL. Prima della contrazione dell’estate 2018, il PIL dell’Italia cresceva ininterrottamente dal 2014, cioè da quattordici trimestri consecutivi.

(TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.