• Mondo
  • martedì 19 Febbraio 2019

Bernie Sanders ha annunciato la sua candidatura alle primarie del Partito Democratico per le presidenziali del 2020

Martedì il senatore statunitense Bernie Sanders ha annunciato ufficialmente la sua candidatura alle primarie del Partito Democratico per le presidenziali del 2020. È la seconda volta di fila che Sanders si candida alle primarie dei Democratici, benché non faccia parte ufficialmente del partito: la prima volta, nel 2016, era stato sconfitto da Hillary Clinton dopo una campagna che aveva raccolto un vastissimo e inaspettato consenso soprattutto tra gli elettori più giovani. L’annuncio è stato fatto da Sanders durante un’intervista con la Vermont Public Radio. Bernie Sanders è senatore per lo stato del Vermont dal 2013, prima era stato deputato alla Camera.

Al momento ci sono una quindicina candidati ufficiali alle primarie del Partito Democratico per diventare il candidato presidente per le elezioni del 2020. La candidatura di Sanders, che ha 77 anni, era attesa da tempo e si unisce tra le altre a quelle di Elizabeth WarrenKirsten GillibrandCory Booker,  Kamala Harris, Tulsi Gabbard, Julián Castro e Amy Klobuchar.

Sanders è considerato uno dei politici più popolari tra gli elettori democratici e il suo programma politico è molto progressista e di sinistra rispetto alle proposte tradizionali del partito.

(Chip Somodevilla/Getty Images)