(JOHANNES EISELE/AFP/Getty Images)

Weekly Post #8 – Cosa c’è dietro al caso Huawei

Perché il 5G è così importante e perché gli Stati Uniti non si fidano dell'azienda cinese, nella nuova puntata del podcast settimanale del Post

(JOHANNES EISELE/AFP/Getty Images)

Molti di noi collegano la sigla 5G a qualcosa che, con ogni probabilità, comparirà a un certo punto in alto a sinistra sugli schermi dei nostri smartphone: in realtà descrive una delle più importanti opere di progresso tecnologico che faremo nei prossimi anni. In teoria, uno dei protagonisti mondiali di questa opera dovrebbe essere l’azienda cinese Huawei: in pratica, gli Stati Uniti stanno facendo di tutto perché ciò non avvenga. Ufficialmente, l’aperta ostilità inaugurata nelle scorse settimane dall’amministrazione Trump verso Huawei si basa su accuse di spionaggio industriale e di sanzioni internazionali violate. In realtà, come potete immaginare, dietro c’è molto di più: una guerra commerciale e geopolitica, e il controllo sulle reti su cui viaggeranno gran parte delle informazioni nel prossimo decennio. Nell’ottava puntata del Weekly Post, Emanuele Menietti ci racconta cos’è il 5G e cosa sta succedendo tra Huawei e gli Stati Uniti. Giulia Pompili, giornalista del Foglio che si occupa di Asia, ci dice invece qualcosa sul contesto in cui si sta svolgendo questa storia. Il Weekly Post è disponibile su Spreakersu Spotify e su iTunes.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.