Il touchdown di Sony Michel nell'ultimo quarto del Super Bowl LIII tra Patriots e Rams (Patrick Smith/Getty Images)
  • Sport
  • lunedì 4 febbraio 2019

Chi ha vinto il Super Bowl di Atlanta

Nella notte si è giocata la 53ª finale del football americano NFL, che è andata come in molti si aspettavano

Il touchdown di Sony Michel nell'ultimo quarto del Super Bowl LIII tra Patriots e Rams (Patrick Smith/Getty Images)

I New England Patriots hanno battuto 13-3 i Los Angeles Rams nella 53ª edizione del Super Bowl, la finale del football americano, giocata domenica notte al Mercedes-Benz Stadium di Atlanta, in Georgia. In una partita poco spettacolare e a lungo bloccata, ai New England Patriots è bastato un touchdown del running back Sony Michel nell’ultimo quarto e tre calci del kicker Stephen Gostkowski per vincere il sesto Super Bowl della loro storia e diventare la squadra più vincente di sempre al pari dei Pittsburgh Steelers.

Per i Patriots è stata la quarta finale negli ultimi cinque anni, la terza di fila, e la nona con l’allenatore Bill Belichick e il quarterback Tom Brady, ritenuto il più forte di tutti i tempi. Belichick e Brady sono da vent’anni i simboli della squadra del Massachusetts, di proprietà di Robert Kenneth Kraft, e insieme hanno creato quella che negli Stati Uniti chiamano la “dinastia”. Per i Rams, invece, è la seconda sconfitta subita contro i Patriots in un Super Bowl: la prima fu nel 2002, quando la loro città era St.Louis.

Con la vittoria contro i Rams, autori stavolta di soli tre punti nonostante la grande forza in attacco mostrata nel corso della stagione, il quarterback Tom Brady è diventato il giocatore con più titoli di chiunque altro. Brady, che ha 41 anni, ha partecipato a nove Super Bowl e ne ha vinti sei, tutti con i Patriots. Ad Atlanta si è preso la rivincita dopo l’inaspettata sconfitta subita lo scorso anno contro i Philadelphia Eagles, ma non è stato eletto miglior giocatore della finale: il premio è andato invece al wide receiver Julian Edelman.

Julian Edelman con il Vince Lombardi Trophy (TIMOTHY A. CLARY/AFP/Getty Images)

La stagione regolare dei Patriots non sembrava indirizzata verso un altro Super Bowl per i tanti alti e bassi che avevano portato a sconfitte impreviste anche contro squadre sulla carta inferiori. Sembravano meno attrezzati rispetto alle ultime stagioni, ma ancora una volta Belichick è riuscito a trasformare la squadra in tempo per i playoff, ottenendo le vittorie contro i Los Angeles Chargers e poi in finale di conference contro i Kansas City Chiefs, battuti ai tempi supplementari.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.