• Mondo
  • domenica 13 gennaio 2019

È stata trovata una quarta persona morta nell’esplosione di ieri di una panetteria a Parigi

Il numero di persone morte a causa dell’esplosione avvenuta in centro a Parigi sabato è salito a quattro. Oltre a due vigili del fuoco e a una turista spagnola, è morta una seconda donna, ritrovata oggi sotto le macerie. Circa cinquanta persone sono state ferite dall’esplosione, tra cui tre italiani; l’unica grave è la 22enne Angela Grignano, di Trapani, che rischia che le sia amputata una gamba a causa delle lesioni ricevute. I due vigili del fuoco rimasti uccisi erano intervenuti sul posto per una segnalazione di una fuga di gas, quella che probabilmente ha causato l’esplosione. Circa centocinquanta persone che abitano vicino alla panetteria, in rue de Trevise, all’incrocio con rue Sainte-Cécile, nel 9° arrondissement, sono state evacuate. Le autorità hanno vietato l’accesso a dodici edifici della zona per il momento.

L'incrocio del centro di Parigi dove è avvenuta l'esplosione di una panetteria, il 12 gennaio 2019 (CARL LABROSSE/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.