• Sport
  • martedì 4 dicembre 2018

Cos’è successo durante la consegna del primo Pallone d’Oro femminile

È stato vinto da Ada Hegerberg, ma se ne sta parlando molto per le accuse di sessismo a uno dei presentatori della serata

Ada Hegerberg con il Pallone d'Oro, Parigi, 3 dicembre 2018 (AP Photo/Christophe Ena)

Quest’anno per la prima volta è stato assegnato anche alle donne il Pallone d’oro, il più importante riconoscimento individuale del calcio professionistico europeo. È stato vinto dalla calciatrice norvegese Ada Hegerberg, che ha 23 anni e gioca come attaccante nella squadra francese dell’Olympique Lione e nella nazionale norvegese. Hegerberg è stata premiata durante l’evento di lunedì sera al Grand Palais di Parigi. Sul palco ha tenuto un discorso di ringraziamento che ha concluso invitando «le ragazzine di tutto il mondo» a credere in sé stesse. Poco dopo, però, uno dei presentatori della serata – il DJ francese Martin Solveig – ha invitato Hegerberg a festeggiare: ha ballato con lei una canzone di Frank Sinatra e poi le ha chiesto se sapesse fare twerking, una danza molto sensuale in cui si muove il bacino in modo provocante, resa famosa qualche anno fa da Miley Cyrus; Hegerberg ha risposto “no” con un’espressione sorpresa e seccata, tra le risate di Solveig.

La scena è stata subito molto criticata sui social network perché a molti è sembrato denigratorio e sessista chiedere a una donna appena premiata come miglior calciatrice al mondo di fare un ballo sensuale (una cosa che probabilmente non sarebbe stata chiesta a un uomo). Il tennista scozzese Andy Murray l’ha commentata su Instagram scrivendo: «Perché le donne devono ancora sopportare questa merda? […] E a tutti quelli che pensano che la gente stia esagerando e che sia solo uno scherzo: non lo era. Sono nel mondo dello sport da una vita e il livello di sessismo è incredibile».

Solveig si è subito scusato con Hegerberg e ha aggiunto su Twitter che «era solo uno scherzo, forse di cattivo gusto, e voglio chiedere scusa»; ha pubblicato un video in cui ha detto: «Sono un po’ stupito da quel che leggo su Internet. Ovviamente non volevo offendere nessuno» e ha dato la colpa al suo livello di inglese, che «evidentemente non è abbastanza buono perché non volevo offendere nessuno e non immaginavo che sarebbe stata presa come un’offesa».

Per finire ha pubblicato una foto dove lui e Hegerberg si stringono la mano.

Hegerberg ha raccontato la sua versione a BBC Sport: «Poi [Solveig] è venuto da me, era davvero rattristato che fosse andata così. A dire il vero, al momento non ci ho pensato. Ero semplicemente felice di ballare dopo aver vinto il Pallone d’Oro». Lucy Bronze, sua compagna di squadra nel Lione, ha ribadito che era solo un gioco: «Il DJ aveva chiesto a tutti quelli che avevano vinto quale fosse il loro ballo preferito e lei sa fare twerking, ha mentito. Era più uno scherzo che un invito a farla ballare».

Ada Hegerberg durante la premiazione (AP Photo/Christophe Ena)

Il Pallone d’Oro viene assegnato ai calciatori uomini dalla rivista francese France Football dal 1956 e stabilito in base al voto dei giornalisti di tutto il mondo a partire da una rosa di finalisti scelti dalla redazione. Quest’anno per gli uomini ha vinto Luka Modric, il centrocampista croato del Real Madrid: per la prima volta negli ultimi dieci anni il premio non è stato assegnato né a Lionel Messi né a Cristiano Ronaldo, che lo hanno vinto cinque volte a testa dal 2008.

Luka Modric ha vinto il Pallone d’Oro

Mostra commenti ( )