Mauro Icardi esulta dopo il gol segnato alla Spal domenica sera (MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images)
  • Sport
  • domenica 7 ottobre 2018

La classifica della Serie A dopo l’ottava giornata

Tutte le prime sei squadre in classifica hanno vinto, per ultima l'Inter, che ha battuto la Spal nel posticipo di domenica

Mauro Icardi esulta dopo il gol segnato alla Spal domenica sera (MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images)

L’ottava giornata del campionato di Serie A è iniziata venerdì sera con l’anticipo vinto 3-2 dal Torino sul Frosinone. È proseguita poi sabato con tre anticipi. Nel primo il Cagliari ha battuto in casa 2-0 il Bologna, nel secondo la Juventus ha vinto in trasferta a Udine e alle 20.30 la Roma ha battuto 2-0 in trasferta l’Empoli del suo ex allenatore Aurelio Andreazzoli. Domenica si sono giocate tutte le altre partita in programma, con le vittoria di Parma, Milan, Lazio e Sampdoria. Nei due posticipi serali il Napoli ha battuto il Sassuolo e l’Inter la Spal in trasferta a Ferrara. Ora il campionato si fermerà due settimane per le partite delle nazionali e ritornerà nel fine settimana tra il 20 e il 22 ottobre.

Venerdì
20.30
Torino – Frosinone 3 – 2

Sabato
15.00
Cagliari – Bologna 2 – 0
18.00
Udinese – Juventus 0 – 2
20.30
Empoli – Roma 0 – 2

Domenica
12.30
Genoa – Parma 1 – 3
15.00
Milan – Chievo 3 – 1
Lazio – Fiorentina 1 – 0
Atalanta – Sampdoria 0 – 1
18.00
Napoli – Sassuolo 2 – 0
20.30
SPAL – Inter 1 – 2

Milan-Genoa, la partita della prima giornata rinviata per il crollo del ponte Morandi a Genova, verrà recuperata il 31 ottobre.

La classifica della Serie A dopo l’ottava giornata:

1) Juventus 24
2) Napoli 18
3)
 Inter 16
4) Lazio 15
–––––––––––––––––
5) Sampdoria 14 
6) Roma 14
7) Sassuolo 13
—————————————
8) Fiorentina 13 
9) Parma 13
10)
Milan 12* 
11) Genoa 12*
12) Torino 12 
13) Spal 9
14) Cagliari 9
15) Udinese 8
16) Bologna 7
17) Atalanta 6
—————————————
18) Empoli 5
19) Frosinone 1
20) Chievo – 1***

* Una partita in meno
*** Penalizzazione (-3)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.