Lewis Hamilton nelle qualifiche del Gran Premio di Singapore di Formula 1 (ROSLAN RAHMAN/AFP/Getty Images)
  • Sport
  • domenica 16 settembre 2018

La Formula 1 corre in notturna a Singapore

In Italia la partenza sarà nel primo pomeriggio: Hamilton va fortissimo, le Ferrari sono dietro e non possono più sbagliare

Lewis Hamilton nelle qualifiche del Gran Premio di Singapore di Formula 1 (ROSLAN RAHMAN/AFP/Getty Images)

La Formula 1 corre oggi pomeriggio a Singapore il quindicesimo Gran Premio del Mondiale, che lentamente si sta avvicinando alla sua conclusione. È un Gran Premio determinante, perché il pilota inglese della Mercedes Lewis Hamilton è primo nella classifica generale con un distacco che va oltre una vittoria: se dovesse guadagnare altri punti, per Sebastian Vettel e la Ferrari recuperare lo svantaggio diverrebbe ancora più complicato. Hamilton peraltro continua ad andare fortissimo e nelle qualifiche di ieri si è preso la pole position con un giro che lui stesso ha definito «il più vicino alla perfezione» della sua carriera: ha diminuito di oltre tre secondi — tantissimo — il tempo della pole dell’anno passato. Per la Ferrari invece le qualifiche non sono andate come il team aveva previsto.

Il giro veloce di Lewis Hamilton

Hamilton partirà davanti all’olandese della Red Bull Max Verstappen e a Sebastian Vettel. Kimi Raikkonen, l’altro pilota della Ferrari, partirà invece dalla quinta posizione dietro al connazionale della Mercedes Valtteri Bottas. Il circuito di Singapore è cittadino: questo, unito alle sue caratteristiche tecniche, dà inevitabilmente un importante vantaggio a chi parte dalla prima fila. La gara verrà quindi decisa soprattutto dalla partenza, dove le Ferrari dovranno cercare di attaccare subito le monoposto di Hamilton e Verstappen, magari senza replicare la disastrosa partenza dell’anno scorso, dove si misero fuori gioco a vicenda.

Vettel è il pilota che detiene il record di vittorie sul circuito cittadino di Marina Bay, dove la Formula 1 corre dal 2008 e in notturna, per esigenze televisive, in un tracciato illuminato a giorno con impianto di progettazione italiana. Ci ha vinto quattro volte, e questo dà un po’ più di fiducia alla Ferrari. Nel corso delle prove libere le due monoposto italiane erano sembrate le più pronte, ma nelle qualifiche il rendimento si è abbassato sul più bello, probabilmente per via di pneumatici meno performanti. Nonostante le vittorie di Vettel, tuttavia, la Mercedes è la scuderia che ha vinto più delle altre a Singapore, insieme alla Red Bull. Con Nico Rosberg e Hamilton è stata la vincitrice delle ultime due edizioni.

Vettel sfiora il muro durante una sessione di prove libere

Dopo quattordici Gran Premi corsi, Hamilton si trova in testa alla classifica piloti con trenta punti in più di Vettel, che lo segue al secondo posto quando mancano sette gare al termine del Mondiale. La Mercedes è in testa anche nella classifica costruttori, con quindici punti in più della Ferrari.

1) Lewis Hamilton  256
2)
 Sebastian Vettel  226
3) Kimi Raikkonen  164
4) Valtteri Bottas  159
5) Max Verstappen  130
6) Daniel Ricciardo  118
7) Nico Hulkenberg  52
8) Kevin Magnussen  49
9) Sergio Perez  44
10) Fernando Alonso  44

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.