L’equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale ha riparato una piccola perdita d’aria

Giovedì 30 agosto l’equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale ha dovuto affrontare un piccolo imprevisto: una perdita, forse causata da una collisione con un detrito spaziale, stava portando a una lieve riduzione della pressione all’interno della Stazione, in orbita a oltre 400 chilometri dalla Terra. Dopo una lunga ricerca, l’equipaggio ha identificato un buco di circa due millimetri di diametro nel modulo orbitale della Soyuz MS-09, la capsula che viene utilizzata per il trasporto degli astronauti e dei cosmonauti dalla Terra verso la ISS e viceversa.

I responsabili nei centri di controllo della NASA a Houston e dell’agenzia spaziale russa a Mosca hanno lavorato insieme, consigliando all’equipaggio una soluzione temporanea per risolvere il problema. Il comandante della Soyuz, Sergey Prokopyev, ha utilizzato colla e nastro per coprire il buco. Dopo la riparazione, la perdita sembra essere stata fermata e non dovrebbe costituire un problema. Nei prossimi giorni saranno effettuate indagini per capire che cosa abbia comportato la perdita e quali siano le condizioni generali della Soyuz. La NASA ha comunicato che l’equipaggio della ISS non è mai stato in pericolo e che a partire da venerdì potrà tornare alle sue normali attività.

Che cos’è la Stazione Spaziale Internazionale

Uno schema della Stazione Spaziale Internazionale (NASA)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.