• Mondo
  • martedì 14 agosto 2018

I nuovi contestati orinatoi di Parigi

Sono stati installati per evitare che la gente faccia pipì per strada, ma secondo i residenti rovinano il paesaggio

L'orinatoio sulla Île Saint-Louis. (THOMAS SAMSON/AFP/Getty Images)

Alcuni nuovi orinatoi installati a Parigi hanno generato un po’ di polemiche, perché alcuni residenti dicono che deturpano la città. Uno in particolare, posizionato lungo la Senna sull’Île Saint-Louis, poco distante dalla cattedrale di Notre Dame, è quello che ha attirato le maggiori critiche perché è molto visibile dai turisti che percorrono la Senna in battello. La città ha installato gli orinatoi per evitare che la gente faccia pipì per strada: sono riempiti di paglia, in modo da produrre un composto usato come concime, e sono completamente inodore.

Uno degli orinatoi, vicino alla Gare de Lyon . (THOMAS SAMSON/AFP/Getty Images)

Per ora gli orinatoi sono quattro, ma è in programma l’installazione di un quinto in un altro luogo di Parigi dove normalmente molte persone fanno pipì per strada. Sono stati chiamati “Uritrottoir”, un nome che unisce le parole francesi per orinatoio e marciapiede. Il sindaco del quarto arrondissement di Parigi, Ariel Weil, ha detto che gli orinatoi sono necessari, altrimenti gli uomini continueranno a fare pipì per strada. C’è anche chi, come Gwendoline Coipeault del gruppo femminista Femmes Solidaires, ha sostenuto che siano pensati sulla base di un presupposto sessista, e cioè che gli uomini non possano controllare la propria vescica e che per questo la società debba adattarsi di conseguenza.

Giornalisti davanti a uno degli orinatoi. Members of the pre(THOMAS SAMSON/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.