Cos’è Konrad

Un nuovo posto in cui trovare notizie e storie sul pezzo di mondo che abitiamo

Dunque. Oggi il Post apre una nuova sezione: si occuperà di Europa e cose europee e si chiamerà Konrad, come quel Konrad. L’approccio e l’ambizione saranno gli stessi di sempre e di tutte le cose che fa il Post: dare notizie, raccontare storie, cercare di capire e spiegare il mondo, in questo caso il pezzo di mondo che abitiamo e nel quale accadono quotidianamente cose rilevantissime. Cercheremo di raccontare l’Europa – sia quella concreta sia quella più istituzionale – con efficacia e chiarezza, e il metodo del Post: spiegare bene tutto, verificare le cose, evitare bufale e sciocchezze.

Konrad non sarà solo una sezione del Post, aggiornata quotidianamente, che trovate qui: da settembre diventerà anche una newsletter e un podcast. Tutto per raccontare il luogo dove avvengono le nostre vite e che è stato vittima negli ultimi tempi di una comunicazione strumentalmente polemica o ridotta a noiosa burocrazia: l’Europa, il luogo più ricco di accadimenti degli ultimi due millenni. Di Konrad si occuperà soprattutto Luca Misculin, che trovate su Twitter qui. Ma seguite anche le pagine di Konrad sui social network, su Facebook e su Twitter.

***

Il progetto è stato cofinanziato dall’Unione europea nel quadro del programma di sovvenzioni del Parlamento europeo nell’ambito della comunicazione. Il Parlamento europeo non ha partecipato alla sua preparazione e non è in alcun modo responsabile delle informazioni o dei punti di vista espressi nel quadro del progetto, né si considera da essi vincolato. Gli autori, le persone intervistate, gli editori o i distributori del programma ne sono gli unici responsabili, conformemente al diritto applicabile. Inoltre il Parlamento europeo non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni diretti o indiretti derivanti dalla realizzazione del progetto.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.