Le probabili formazioni di Francia-Belgio

Come giocheranno stasera le prime due semifinaliste dei Mondiali

La Francia alla Zenit Arena di San Pietroburgo per l'ultimo allenamento prima della finale (GABRIEL BOUYS/AFP/Getty Images)

Mondiali di calcio in Russia riprendono oggi, dopo due giorni di pausa, con la prima semifinale tra Francia e Belgio, a cui seguirà quella in programma domani fra Croazia e Inghilterra. La partita di stasera è probabilmente la più attesa, perché stando alle qualità delle due squadre è quella che può offrire più spettacolo e divertimento. Inoltre, Francia e Belgio si somigliano abbastanza e in campo potrebbero nascere tanti duelli individuali fra i giocatori più tecnici e in forma visti finora nel Mondiale.

La probabile formazione della Francia

Stasera l’allenatore Didier Deschamps potrà contare nuovamente su Blaise Matuidi, centrocampista della Juventus che verrà impiegato nel ruolo di esterno, dove per le sue qualità difensive si alternerà con delle sovrapposizioni al terzino Lucas Hernandez, che solitamente si spinge fino in area di rigore avversaria. Per il resto la squadra è in forma e al completo.

La Francia è protetta da una difesa giovane ma già di altissimo livello formata da Raphael Varane e Samuel Umtiti, titolari nel Real Madrid e nel Barcellona. Ha due terzini, Benjamin Pavard e Lucas Hernandez, che garantiscono sia copertura che una grande spinta sulle fasce. A centrocampo N’Golo Kanté dà equilibrio e protezione alla difesa, mentre Paul Pogba è il giocatore che imposta il gioco e lancia in profondità gli attaccanti, velocissimi: Kylian Mbappé e Antoine Griezmann. Il centravanti della Francia sarà ancora Olivier Giroud, che giocherà come punto di riferimento per i due esterni sfruttando soprattutto le sua abilità nelle sponde e nei colpi di testa.

La probabile formazione del Belgio

Il Belgio si presenta alla semifinale con un solo giocatore indisponibile, il terzino del PSG Thomas Meunier, squalificato. L’allenatore Roberto Martinez dovrebbe sostituirlo con l’esterno Yannick Ferreira Carrasco, che offre meno copertura difensiva, rendendo quindi la squadra ancora più sbilanciata in attacco. Martinez non ha altre assenze.

Il reparto difensivo del Belgio è molto simile a quello della Francia. Il portiere Thibaut Courtois è uno dei migliori al mondo, così come lo è il francese Hugo Lloris. La difesa è più anziana e forse con meno qualità tecnica, ma è composta da giocatori esperti e affidabili. Toby Alderweireld e Jan Vertonghen sono cresciuti assieme nell’Ajax e ora giocano insieme nel Tottenham. Fra loro c’è Vincent Kompany, capitano della nazionale e anche del Manchester City. I centrali di centrocampo sono Marouane Fellaini e Axel Witsel, rispettivamente del Manchester United e del Tianjin Quanjin, squadra della Super League cinese. Forniscono copertura ed equilibrio al resto della squadra, che da lì in poi è praticamente solo offensiva. I due esterni sono Yannick Ferreira Carrasco e Nacer Chadli, che in fase di attacco affiancano i due trequartisti Kevin de Bruyne e Eden Hazard, i più incisivi della squadra. Il centravanti è Romelu Lukaku, un giocatore possente che corre molto e con grande resistenza: è il miglior marcatore del Belgio ai Mondiali, con quattro gol segnati finora.

Mostra commenti ( )