Cosa pensa Mario Draghi del nuovo governo

«Per ora ci sono state solo parole, che peraltro sono cambiate»

Il governatore della Banca Centrale Europea Mario Draghi (NICHOLAS KAMM/AFP/Getty Images)

Parlando alla commissione Affari economici e monetari del Parlamento europeo, il governatore della BCE Mario Draghi ha risposto a una domanda sul nuovo governo italiano e soprattutto sull’impatto che le sue grandi promesse elettorali – non finanziabili a meno di far esplodere il già grandissimo debito pubblico e violare i parametri comuni europei – possano avere sui mercati finanziari e i paesi che usano l’euro come moneta.

«Prima di giudicare bisogna aspettare. Il vero test saranno i fatti. Per ora ci sono state solo parole, che peraltro sono cambiate. Prima di parlare dobbiamo aspettare i fatti»

Mostra commenti ( )