House on the Canal, Eastside, Detroit 2017 Da A Detroit Nocturne di Dave Jordano, pubblicato da powerHouse Books.
  • Cultura
  • mercoledì 30 Maggio 2018

Racconto fotografico di Detroit di notte

Negozi, case e quartieri, simbolo della volontà di resistere ai tempi del declino economico

Se negli ultimi anni vi è capitato di vedere progetti fotografici su Detroit, molto probabilmente avevano a che fare con la rappresentazione di una città in rovina dopo la bancarotta del 2013: Dave Jordano ha cercato di andare oltre quest’immagine e si è concentrato sui piccoli negozi, uffici e case che hanno resistito negli anni e che compongono la città, fotografandoli di notte. Le foto sono ora raccolte nel libro A Detroit Nocturne, pubblicato il mese scorso da powerHouse Books. Nelle immagini di Jordano non ci sono gli abitanti e i proprietari degli edifici fotografati, ma spesso la loro presenza si intuisce da una luce accesa o da vestiti che si vedono attraverso una finestra.

Jordano ha spiegato:

«Queste strutture sono uno specchio di quella storia tuttora in corso che è Detroit: una città che cerca disperatamente di conservare ciò che resta del suo tessuto sociale ed economico. Ho scelto di scattare queste immagini di notte non solo per mettere più enfasi su ciò che le circonda, ma anche perché volevo introdurre un momento di quiete e riflessione. Questi paesaggi notturni sembrano insoliti e quindi inducono alla contemplazione. Sono, dopo tutto, le prove fisiche della città nella quale un tempo abbiamo riposto le nostre ambizioni collettive e vissuto i nostri sogni»

Jordano è nato a Detroit, in Michigan, nel 1948 e si è laureato presso il College of Creative Studies nel 1974. Prima di dedicarsi a progetti più personali a partire dal 2000, ha lavorato come fotografo commerciale realizzando soprattutto campagne pubblicitarie per agenzie nazionali. In un precedente lavoro sempre su Detroit, Detroit: Unbroken Down, si era occupato degli abitanti della città che lottavano contro la crisi.

La copertina del libro