Johann Zarco saluta il pubblico dopo aver ottenuto la pole position a Le Mans (JEAN-FRANCOIS MONIER/AFP/Getty Images)
  • Sport
  • domenica 20 Maggio 2018

Le cose da sapere sulla MotoGP in Francia

Il francese Zarco parte in pole nel circuito di casa, seguito da Marquez, mentre le Yamaha sono ancora lontane

Johann Zarco saluta il pubblico dopo aver ottenuto la pole position a Le Mans (JEAN-FRANCOIS MONIER/AFP/Getty Images)

La MotoGP correrà oggi il Gran Premio di Francia, la quinta gara del Motomondiale 2018 e la seconda su un circuito europeo. Il Gran Premio di Francia si tiene sullo storico circuito Bugatti di Le Mans e la partenza è fissata alle 14.00 di questo pomeriggio. Il pilota francese Johann Zarco, per cui Le Mans è il circuito di casa, partirà dalla pole position dopo aver fatto registrare il record della pista nelle qualifiche di sabato. In prima fila accanto a Zarco ci sarà il leader del Motomondiale, lo spagnolo Marc Marquez, e l’italiano Danilo Petrucci. Dietro, in seconda fila, partiranno invece gli italiani Andrea Iannone, Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo. Valentino Rossi è ancora alle prese con i problemi della sua Yamaha, che non riguardano solo lui ma anche il suo compagno di squadra, Maverick Viñales: i due partiranno rispettivamente dall’ottava e dalla nona posizione.

Fin qui la stagione di Zarco sembra essere partita molto bene, con due secondi posti e due piazzamenti a punti fra i primi dieci. Corre in MotoGP dall’anno scorso e deve ancora ottenere la sua prima vittoria nella prima classe del Motomondiale. Ogni fine settimana sembra aggiungere qualcosa di buono alle sue prestazioni e il tempo fatto registrare nelle qualifiche in Francia lo mette nelle condizioni di cercare la sua prima vittoria. Zarco guida una Yamaha non ufficiale – ovvero una moto Yamaha la cui scuderia è cliente della casa motoristica — e nonostante questo è riuscito a dare un secondo e mezzo a Rossi e Viñales, i due piloti della Yamaha vera e propria. Entrambi hanno avuto delle difficoltà nelle accelerazioni, probabilmente causate dalle temperature dell’asfalto, a cui si aggiungono i noti problemi di elettronica delle loro moto.

Il pilota più veloce, lo spagnolo Marquez, continua ad avere un buon passo e con ogni probabilità si giocherà la vittoria della corsa, aiutato dalla seconda posizione nella griglia di partenza. Dietro di lui Danilo Petrucci ha ottenuto un ottimo terzo posto, che potrebbe tornagli utile per ottenere un posto nella Ducati ufficiale dal prossimo anno: Petrucci infatti corre con una Ducati non ufficiale e la squadra principale è alla ricerca di un pilota per la prossima stagione. Le due Ducati ufficiali di Dovizioso e Lorenzo continuano lentamente a migliorare: oggi partiranno dalla quinta e dalla sesta posizione e sembrano avere il passo per raggiungere il podio, soprattutto per quanto riguarda Dovizioso, il rivale principale di Marquez per il Mondiale. Alla gara di oggi probabilmente non prenderà parte l’inglese Cal Crutchlow, caduto nelle qualifiche e ricoverato in ospedale: non ha riportato fratture ma le sue condizioni fisiche non gli permetterebbero ugualmente di guidare.

Con la vittoria di due settimane fa nel Gran Premio di Spagna, Marc Marquez è salito in testa al Motomondiale superando Andrea Dovizioso, che non ha concluso la gara. Anche Lorenzo e Pedrosa hanno perso posizioni mentre Zarco e Iannone ne hanno guadagnate rispettivamente tre e due. La situazione in classifica è ancora aperta ma se Marquez dovesse vincere ancora guadagnerebbe un primo piccolo vantaggio.

La classifica del Motomondiale 2018 dopo quattro gare:

1) Marc Marquez (Honda) – 70 punti
2) Johann Zarco (Yamaha) – 58
3) Maverick Vinales (Yamaha) – 50
4) Andrea Iannone (Ducati) – 47
5) Andrea Dovizioso (Ducati) – 46
6) Valentino Rossi (Yamaha) – 40
7) Cal Crutchlow (Honda) – 38
8) Jack Miller (Ducati) – 36
9) Danilo Petrucci (Ducati) – 34
10) Tito Rabat (Ducati) – 24

La cittadina francese di Le Mans è famosa soprattuto per la 24 ore, che si corre sul circuito de la Sarthe, costruito nel 1923. Il Gran Premio di Francia di MotoGP si corre invece sul circuito Bugatti, che è lungo poco più di quattro chilometri e fu costruito nel 1965 all’interno del circuito de la Sarthe. La pista del circuito Bugatti è piuttosto stretta e ha alcune curve che obbligano i piloti a fare brusche frenate. Ci sono cinque curve a sinistra e nove a destra; il rettilineo principale è lungo 679 metri. I circuiti Bugatti e de la Sarthe condividono la parte dei box e alcuni tratti della pista. L’anno scorso qui vinse lo spagnolo Maverick Viñales.