• Sport
  • lunedì 7 maggio 2018

L’ultima retrocessione in Serie B

La terza e ultima squadra retrocessa in Serie B sarà una fra Cagliari, Udinese, Crotone, Chievo e Spal: chi rischia di più?

I giocatori del Cagliari dopo la sconfitta contro la Roma (Enrico Locci/Getty Images)

La 36ª giornata di Serie A ha decretato la seconda retrocessione in Serie B. Dopo la sconfitta per 4-1 contro il Milan nel primo anticipo di sabato, l’Hellas Verona è matematicamente retrocesso in Serie B con due giornate di anticipo. È diventata così la seconda squadra di Serie A a retrocedere, dopo il Benevento. La seconda retrocessione nelle ultime due stagioni disputate dall’Hellas in Serie A è arrivata al termine di un anno complicato in cui la squadra, mal assortita e sbilanciata, ha faticato molto fin dalla prima giornata. Per decidere la terza retrocessione, invece, è tutto ancora molto aperto.

 12) Sassuolo – 40 *
 13) Bologna – 39
 14) Spal – 35
 15) Chievo Verona – 34
 16) Crotone – 34
 17) Udinese – 34
——————————————
 18) Cagliari – 33
 19) Hellas Verona – 25 *
 20) Benevento – 18 *

Dopo la vittoria contro la Sampdoria, il Sassuolo è matematicamente salvo. La salvezza del Bologna non è ancora certa ma è quasi scontata: dopo la sconfitta contro la Roma, il Cagliari può ancora arrivare a 39 punti ma la differenza reti complessiva è nettamente a favore del Bologna (-10 a -30). Tolte Sassuolo e Bologna, rimangono in ballo cinque squadre – Cagliari, Udinese, Crotone, Chievo Verona e Spal – racchiuse in appena 2 punti.

Nelle ultime due giornate non sono previsti scontri diretti e quindi – a meno di vittorie e sconfitte con scarti molto larghi – in caso di pari merito fra più squadre l’ordine in classifica dovrebbe restare quello attuale, con Spal in vantaggio su tutte le altre e Cagliari in svantaggio per scontri diretti e differenza reti. Chievo e Udinese sembrano essere le due squadre con il calendario più favorevole, mentre Cagliari e Crotone le due con gli impegni più difficili.

Cagliari: Fiorentina (✈️), Atalanta (🏠)
Udinese: Hellas Verona (✈️), Bologna (🏠)
Crotone: Lazio (🏠), Napoli (✈️)
Chievo: Bologna (✈️), Benevento (🏠)
Spal: Torino (✈️), Sampdoria (🏠)

Come si è visto negli anni passati, quando si tratta di salvezza le motivazioni e la forma delle squadre sono decisive. In questo senso l’Udinese – squadra che stando al valore della sua rosa non dovrebbe trovarsi lì – non vince una partita dal 28 febbraio: da allora in 14 partite disputate ha ottenuto soltanto 2 punti. Nell’ultima giornata di campionato, la prima partita del nuovo allenatore, il croato Igor Tudor, l’Udinese ha perso 4-0 contro l’Inter. L’altra squadra con il peggior andamento è il Cagliari, che è anche quella che rischia più di tutte.

Mostra commenti ( )