(Courtesy Tommy Hilfiger)
  • Moda
  • giovedì 5 aprile 2018

La prima collezione di Tommy Hilfiger per disabili

Con orli regolabili e chiusure magnetiche, sponsorizzata da atleti paralimpici e famose ballerine paraplegiche

(Courtesy Tommy Hilfiger)

L’azienda di moda statunitense Tommy Hilfiger (si pronuncia così) ha messo in vendita la sua prima collezione di abbigliamento per adulti disabili, chiamata “adaptive collection” e disegnata per la primavera 2018. Due anni fa ne aveva proposta una per bambini disabili e aveva annunciato la versione per adulti nell’ottobre scorso, con 37 modelli maschili e 34 femminili. I vestiti hanno cuciture e cerniere più facili da aprire e bottoni magnetici per sfilarli più facilmente o vestirsi con una mano sola; i pantaloni hanno chiusure in velcro, aperture e orli regolabili per le protesi di braccia e gambe. Al momento la collezione è disponibile solo negli Stati Uniti, dov’è considerato disabile circa il 20 per cento della popolazione ha una qualche forma di disabilità, fisica o mentale; nonostante questo le aziende che offrono vestiti adatti e alla moda sono pochissime.

Per la campagna pubblicitaria hanno posato alcune importanti figure del mondo disabile statunitense: l’atleta paralimpico e medaglia d’oro olimpica Jeremy Campbell con un paio di jeans con orlo magnetico che si aggiusta facilmente sulle protesi, la blogger Mama Caxx con un trench dalle chiusure magnetiche, la ballerina paraplegica Chelsie Hill con un vestito a righe dal collo regolabile, e il 18enne chef autistico Jeremiah Josey.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.