La presentazione di un nuovo treno regionale di Trenitalia nel centro di Genova (LaPresse/Fabio Ferrari)
  • Italia
  • domenica 25 febbraio 2018

Come funzionano gli sconti sui viaggi per andare a votare alle elezioni del 4 marzo

Si possono chiedere sui biglietti del treno, dell'aereo, dei mezzi marittimi e – dall'estero – sui pedaggi autostradali

La presentazione di un nuovo treno regionale di Trenitalia nel centro di Genova (LaPresse/Fabio Ferrari)

In occasione delle elezioni politiche del 4 marzo (e di quelle regionali in Lombardia e Lazio) sono stati attivati dei particolari sconti sulle tariffe dei mezzi di trasporto per gli elettori che si sposteranno per andare a votare rimanendo in Italia o dalla Svizzera. Gli elettori potranno beneficiarne nei giorni precedenti e successivi al 4 marzo, secondo modalità diverse a seconda delle diverse società coinvolte. Ci saranno sconti per i viaggi in treno con Trenitalia, Trenord e Italo; per i viaggi in aereo con Alitalia; per i viaggi via mare con le società che collegano le isole; per i pedaggi autostradali (validi solo per i residenti all’estero).

Qui di seguito abbiamo raccolto le cose da sapere sulle promozioni e le istruzioni per acquistare i biglietti scontati, organizzate in base al mezzo di trasporto e alla società.

Premessa importante: per accedere agli sconti, con l’eccezione di alcune promozioni per i residenti all’estero, tutti dovranno avere con sé ed esibire un documento e la tessera elettorale. All’andata al posto della tessera elettorale si potrà esibire un’autodichiarazione, che dica formalmente che si acquista il biglietto per recarsi alle elezioni. Al ritorno, invece, si dovrà mostrare la tessera elettorale vera e propria con il timbro che attesta il voto.

🚂Gli sconti di Trenitalia sui biglietti del treno

Potete comprare i biglietti scontati nelle normali biglietterie di Trenitalia, nelle agenzie di viaggio autorizzate e nei punti vendita esteri abilitati per l’apposita tariffa “Italian Elector”.

Gli sconti di Trenitalia per i residenti in Italia

Trenitalia rilascia biglietti esclusivamente nominativi, validi per viaggi di andata e ritorno in seconda classe e nella classe Standard dei Frecciarossa. Ci sono sconti del 60 per cento del prezzo del biglietto sui treni regionali e del 70 per cento del prezzo base per i treni di media-lunga percorrenza nazionale (sono i Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca, Intercity, IntercityNotte e i treni Espressi) e per il servizio cuccette.

I biglietti scontati si possono usare in un arco di 20 giorni. Quello di andata si può quindi già usare: potete partire in qualsiasi momento fino al 4 marzo compreso. Dovrete poi ripartire prima del 15 marzo (il treno deve essere in partenza entro le ore 24 del 14 marzo, per intenderci).

Come dicevamo, all’andata potete acquistare i biglietti esibendo al posto della tessera elettorale un’autodichiarazione. Per il viaggio di ritorno dovrete invece avere la tessera elettorale vera e propria. Trenitalia prevede una mezza deroga a questa regola: se vorrete lasciare la tessera elettorale nella città dove avete votato potete farlo, ma al ritorno dovrete esibire una dichiarazione del presidente del vostro seggio che attesti l’avvenuta votazione.

Gli sconti di Trenitalia per chi è in Svizzera

Lo sconto chiamato “Italian Elector” prevede il 70 per cento di sconto sulla tariffa Adulto/Standard di Trenitalia, e vale per i viaggi da e per l’Italia a bordo dei treni Eurocity Italia-Svizzera. I biglietti saranno validi solo per il treno e il giorno prenotati e non devono essere convalidati prima della partenza.

Per acquistarli bisogna presentare un documento e la tessera elettorale oppure la cartolina-avviso del comune di iscrizione elettorale oppure la dichiarazione dell’autorità consolare italiana «attestante che il connazionale si reca in Italia per esercitare il diritto di voto», con indicato il tipo di sconto di viaggio richiesto. In questo caso non sono ammesse autocertificazioni.

Potete già effettuare il viaggio d’andata; per il ritorno ci sarà tempo fino al 4 aprile.

🚂Gli sconti di Trenord sui biglietti del treno

Trenord prevede sconti del 60 per cento su biglietti nominativi di seconda classe (il servizio Malpensa Express è escluso). Per tutto il resto (acquisto, documenti da esibire, date di utilizzo) funziona come per Trenitalia.

🚂Gli sconti di Ntv sui biglietti dei treni Italo

I biglietti (nominali) dei treni Italo saranno scontati del 60 per cento. Lo sconto potrà essere applicato ai viaggi di andata e ritorno, per le tariffe Flex e Economy e le classi Smart e Comfort.

Potete acquistarli entro il 4 marzo compreso, e varranno fino al 13 marzo compreso. L’unica altra promozione cumulabile allo sconto delle elezioni è quella per gli accompagnatori di passeggeri a mobilità ridotta. Sono disponibili nelle normali biglietterie Italo o tramite call center, al numero 060708 attivo dalle 7 alle 23 (si paga con carta di credito o prepagata).

All’andata dovrete avere con voi un documento e la tessera elettorale oppure un’autodichiarazione che dica che «il biglietto agevolato è stato acquistato per recarsi presso la località della propria sede elettorale di iscrizione, al fine di esercitare il
diritto di voto». Al ritorno dovrete avere documento e tessera elettorale con il timbro di avvenuta votazione.

✈️Gli sconti di Alitalia per i biglietti dell’aereo

Gli sconti di Alitalia valgono solo per aerei nazionali e non si aggiungono agli sconti regolati dalla continuità territoriale o ad altre promozioni. Lo sconto massimo è di 40 € sul prezzo base dei biglietti di andata e ritorno.

Potete già effettuare il viaggio d’andata, mentre il biglietto del ritorno sarà valido fino al 10 marzo. Si possono comprare tramite call center, al numero 892010, sul sito di Alitalia o nelle agenzie di viaggio. All’andata si dovrà esibire al check-in o all’imbarco la tessera elettorale oppure un’autodichiarazione. Al ritorno si dovrà invece avere la tessera elettorale vera e propria, con il timbro di avvenuta votazione.

⚓️Gli sconti per i viaggi via mare

Per i trasporti marittimi le società che faranno sconti saranno la Compagnia Italiana di Navigazione (che serve Sardegna, Sicilia e Tremiti) e la Caronte & Tourist Isole Minori (collega la Sicilia con le isole siciliane minori).

Per gli elettori residenti in Italia e all’estero ci saranno sconti del 60 per cento sulla tariffa ordinaria (prima e seconda classe). Chi ha già una riduzione come residente sulle isole avrà diritto allo sconto più conveniente tra quello delle elezioni e quello che ha già.

I biglietti possono essere usati in un arco di 20 giorni, concordato nel momento dell’acquisto. Bisognerà mostrare un documento e la documentazione elettorale (all’andata anche un’autodichiarazione, al ritorno dovrà essere per forza la tessera elettorale con il timbro di avvenuta votazione).

 🚗Gli sconti per i pedaggi autostradali

Questi valgono solo per i residenti all’estero: avranno diritto a sconti sia all’andata che al ritorno, dalle 22 del 27 febbraio fino alle 22 del 9 marzo.

All’andata si dovrà esibire al casello la tessera elettorale oppure la cartolina-avviso del comune di iscrizione elettorale oppure una dichiarazione dell’autorità consolare «attestante che il connazionale si reca in Italia per esercitare il diritto di voto». Al ritorno si dovrà esibire, insieme al passaporto o un “documento equipollente“, la tessera elettorale vera e propria con il timbro di avvenuta votazione.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.