• Media
  • lunedì 29 gennaio 2018

Radio DeeJay ha sostituito il programma di Luca Bottura con un nuovo programma di Fiorello

E Linus, il direttore della radio, ha spiegato su Instagram come mai

“Tuttorial”, il programma condotto dall’autore satirico Luca Bottura su Radio Deejay ogni giorno alle 19, è stato sospeso dopo pochi mesi di programmazione e sarà sostituito a partire da oggi da un nuovo programma condotto da Fiorello, intitolato “Il Rosario della sera”. L’ultima puntata di “Tuttorial” è andata in onda venerdì scorso e lo stesso Bottura aveva scritto su Twitter che il programma non sarebbe continuato.

Linus, il direttore di Radio DeeJay, ha spiegato su Instagram le motivazioni della decisione di sospendere e sostituire il programma di Bottura a metà stagione, una cosa che come ha ammesso lui stesso è “abbastanza insolita”. Su Instagram, Linus ha spiegato che “Tuttorial” non aveva avuto il successo sperato dicendo che probabilmente “sia lui [Bottura, ndr] che il nostro pubblico non erano ancora reciprocamente pronti” (e facendo notare come sia la decisione di assumere Bottura che quella di sospendere il suo programma siano state accompagnate da proteste pretestuose).

Al posto di “Tuttorial”, ogni giorno dalle 19 alle 20, andrà in onda “Il Rosario della sera”, un nuovo programma condotto da Rosario Fiorello, il cantante, attore e presentatore conosciuto con il nome d’arte Fiorello.

Linus ha spiegato che da mesi si parlava della possibilità di un nuovo programma di Fiorello su Radio DeeJay e che inizialmente l’idea lo spaventava un po’, per le possibili difficoltà di gestire un personaggio di enorme fama come Fiorello. Le cose sono cambiate perché è stato proprio Fiorello – “che potrebbe fare qualunque programma televisivo abbia voglia di fare, su qualunque canale e a qualunque orario” – a insistere con Linus per avere un suo programma.

Oggi succede una cosa radiofonicamente abbastanza insolita, anzi due. A metà stagione, un programma appena iniziato finisce e uno nuovo di zecca comincia. Partiamo dalla parentesi triste. Venerdì è finito Tuttorial, di Luca Bottura. Per quattro mesi mi avete massacrato per la scelta, e adesso sta accadendo lo stesso da parte di quelli che invece lo apprezzavano. Continuate cosi, prendetevela pure con me, sono qui apposta. Solo, evitate la dietrologia. All’inizio era (secondo i più) “vergognosamente di sinistra”, poi la leggenda è diventata che sia stato sospeso perché “troppo cattivo con Renzi”. Tutte cazzate. Semplicemente sia lui che il nostro pubblico non erano ancora reciprocamente pronti. Ho sbagliato io, quindi sparate qui. L’altra cosa, quella bella, è il ritorno di Fiorello. Vi confesso che quando ha cominciato a concretizzarsi l’ipotesi di un programma vero e proprio è cominciata a montarmi un po’ di ansia. Per noi un personaggio come lui è un lusso paragonabile a una Ferrari nelle mani di un impiegato, la macchina dei sogni per chiunque ma anche la più difficile da guidare, gestire e mantenere. Poi è successa una cosa bellissima. Sono due mesi che ci vediamo o ci sentiamo tutti i giorni e mi sono fatto travolgere dalla sua voglia di fare, dall’entusiasmo e dalla passione. Mi ha fatto capire quanto siamo fortunati noi che tutti i giorni abbiamo due ore in libertà davanti al microfono della radio più bella del mondo. È stato come essere sposati da così tanti anni con una donna meravigliosa che non ci accorgiamo più di quanto siamo fortunati. Proprio lui, che potrebbe fare qualunque programma televisivo abbia voglia di fare, su qualunque canale e a qualunque orario, da due mesi non parla e non pensa ad altro che alla radio. È una bella lezione per molti di noi. Non tutti, per fortuna. In bocca al lupo Fiore, e un abbraccio di cuore a Luca.

A post shared by Linus (@linus_dj) on

Mostra commenti ( )