• Cultura
  • venerdì 29 dicembre 2017

Senza di te

Quelli che non ci saranno più nel 2018, ma che fino al 2017 si erano fatti notare

Nel 2016 erano morte così tante persone molto famose, che il tema dell'”anno maledetto” era diventato un diffuso argomento di conversazione, e c’erano state analisi e spiegazioni. Che sarebbero valse anche quest’anno, se non fosse che poi ogni cosa ha un fattore casuale imprevedibile, e ancora di più la fine delle vite: quindi tra le persone conosciute che sono morte nel 2017 ci sono meno nomi di fama immensa e planetaria – soprattutto nelle carriere della musica e del cinema – e personaggi in generale più “stimati” che “amati”, con le dovute eccezioni. E ci sono molti più uomini che donne, solo perché il nostro passato – e il nostro presente prosegue – ha dato maggior fama agli uomini che alle donne.

Come diciamo ormai da tempo, tra un anno forse avremo dimenticato molti di loro: ma ci sono cose che hanno lasciato in giro – film, paesi, libri, scoperte, canzoni, momenti, città – che resteranno in giro ancora per molto.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.