• Mondo
  • giovedì 21 dicembre 2017

Un SUV ha investito la folla a Melbourne

19 persone sono state ferite e l'autista – un cittadino australiano con problemi di salute mentale – è stato arrestato: la polizia non crede si tratti di terrorismo

Il SUV bianco che ha investito la folla a Melbourne (Australian Broadcast Corp. via AP)

Intorno alle 6.45 di questa mattina ora italiana (le 16.45 locali), un SUV ha investito i pedoni a un trafficato incrocio del centro di Melbourne, in Australia. 19 persone sono state ferite, 4 in modo grave. La macchina ha superato un semaforo rosso e non ha mai rallentato fino a quando si è scontrata contro la struttura in cemento di una fermata del tram. L’autista dell’auto è stato arrestato immediatamente e dopo le prime indagini la polizia ha detto di non ritenere che si sia trattato di un atto di terrorismo.

In una conferenza stampa alle 11.30 di mattina (ora italiana), la polizia dello stato di Victoria, dove si trova Melbourne, ha detto che l’autista dell’auto era un 32enne cittadino australiano di origini afghane con problemi di salute mentale. A fermarlo, poco dopo l’incidente, è stato un agente di polizia fuori servizio che si trovava per caso sul posto. L’uomo, che si è ferito nell’incidente, è ricoverato in ospedale ma è già stato interrogato. La polizia ha detto che l’incidente è stato un “atto deliberato” ma non crede che ci sia qualche legame con il terrorismo. Durante la conferenza stampa il capo della polizia dello stato di Victoria, Shane Patton, ha insistito sui problemi di droga e di salute mentale dell’uomo, che aveva solo qualche piccolo precedente per reati stradali.

Poco dopo l’incidente di questa mattina, ha spiegato la polizia, è stata arrestata anche una seconda persona che si trovava sul luogo dell’incidente, all’angolo tra Flinders Street ed Elizabeth Street. Si tratta di un 24enne che era stato visto filmare la scena con il suo cellulare e che aveva fatto insospettire gli agenti arrivati sul posto. L’uomo è stato interrogato ed è ancora in stato di fermo, ma la polizia non crede abbia alcun legame con l’autista dell’auto ed è probabile che verrà rilasciato presto.

Dei 19 feriti, 4 sono ancora in gravi condizioni, ma sul loro conto non sono per ora state date altre informazioni. Gli altri 15 feriti, ha detto il premier dello stato di Victoria Daniel Andrews, sono in condizioni stabili: tra di loro c’è anche un bambino che si era ferito alla testa e che è ancora ricoverato al Royal Children’s Hospital.

I primi soccorsi ai feriti sul luogo dell’incidente (Australian Broadcast Corp. via AP)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.