Massimiliano Allegri e Maurizio Sarri prima di Napoli-Juventus dell'anno scorso (Francesco Pecoraro/Getty Images)
  • Sport
  • lunedì 27 Novembre 2017

I prossimi dieci giorni di Napoli e Juventus

Si incontreranno nello scontro diretto e si giocheranno una qualificazione non scontata in Champions League, con l'Inter che potrebbe approfittarne

Massimiliano Allegri e Maurizio Sarri prima di Napoli-Juventus dell'anno scorso (Francesco Pecoraro/Getty Images)

Con la vittoria per 1-0 in casa dell’Udinese di domenica pomeriggio, il Napoli è arrivato a 12 vittorie, 2 pareggi e nessuna sconfitta in 14 partite di campionato, a cui si aggiungono 35 gol fatti (secondo miglior attacco del campionato) e solamente 9 subiti (miglior difesa): risultati che hanno permesso alla squadra di Maurizio Sarri di eguagliare il miglior inizio nella storia della Serie A, stabilito dalla Juventus nel 1949. Nonostante un inizio di campionato pressoché perfetto, il Napoli non ha ancora un vantaggio così ampio, come invece sarebbe potuto essere negli anni passati: anche l’Inter infatti sta mantenendo un andamento da record ed è a soli due punti di distanza, mentre la Juventus – che per valore della rosa è ancora la squadra più forte – è lì dietro a quattro punti e non può essere mai sottovalutata.

1. Napoli 38
2. Inter 36
3. Juventus 34

Nei prossimi dieci giorni, tuttavia, la Serie A potrebbe cambiare più di quanto abbia fatto finora. Sono in programma infatti scontri diretti e impegni infrasettimanali che potrebbero ridefinire le prime posizioni della classifica, ampliando o annullando i distacchi esistenti.

Venerdì 1/12
Napoli – Juventus

Con una vittoria nello scontro diretto di venerdì prossimo, a cui le squadre arrivano pressoché alla pari, il Napoli potrebbe portare a sette i suoi punti di vantaggio, un distacco notevole per essere quasi a metà campionato. In caso di sconfitta, invece, la Juventus andrebbe a un solo punto di distanza ma fra le due squadre potrebbe approfittarne l’Inter – senza impegni in coppa – che giocherà due giorni dopo in casa contro il Chievo.

Martedì 5/12
Olympiacos – Juventus
Mercoledì 6/12
Feyenoord – Napoli

La settimana successiva sia Napoli che Juventus si giocheranno in trasferta l’accesso agli ottavi di Champions League. Saranno con ogni probabilità due partite molto impegnative, perché sia Olympiacos che Feyenoord – pur essendo già eliminate – sono due squadre ostiche quando vengono affrontate in trasferta. Anche in caso di vittoria e qualificazione (che per il Napoli però dipenderà anche dal risultato di Shakhtar Donetsk-Manchester City) le partite potrebbero rivelarsi impegnative e quindi dispendiose in vista dei successivi incontri di campionato.

Sabato 9/12
Juventus – Inter
Domenica 10/12
Napoli – Fiorentina

Quattro giorni dopo la trasferta di Atene in Champions League, la Juventus avrà un altro scontro diretto, il cosiddetto “derby d’Italia” contro l’Inter: altra partita decisamente impegnativa. Il Napoli sarà invece impegnato in casa contro la Fiorentina. Se poi la Roma, oggi quarta in classifica con 31 punti, dovesse vincere il recupero della terza giornata di campionato contro la Sampdoria, in programma il 13 dicembre, ben quattro squadre potrebbero ritrovarsi in testa a distanza di pochi punti l’una dall’altra e senza una chiara favorita.