Arnedillo, 26 novembre 2017 (CESAR MANSO/AFP/Getty Images)

Foto della processione del fumo profumato, in Spagna

Nel paesino spagnolo di Arnedillo festeggiano il santo patrono portando la sua statua in processione e bruciando rami di ginepro e rosmarino

Arnedillo, 26 novembre 2017 (CESAR MANSO/AFP/Getty Images)

Da 129 anni il paesino di Arnedillo, che ha poco più di 400 abitanti e si trova nel nord della Spagna, organizza la cosiddetta Processione del fumo, in cui viene portata in giro la statua del cattolico sant’Andrea avvolto in un fumo profumato, fatto bruciando foglie e rami di rosmarino e ginepro. Venne organizzata per la prima volta nel 1888 per scacciare un’epidemia molto grave che aveva ucciso tantissimi abitanti: per decidere a che santo rivolgersi misero una candela davanti ai sette santi venerati nella zona, stabilendo che la candela che si sarebbe spenta per ultima avrebbe indicato quello giusto. Toccò a sant’Andrea, che quindi è ancora oggi protagonista della festa per cui accorrono turisti e persone dai villaggi vicini anche se, come mostrano bene queste foto, finiscono mezzi intossicati dal fumo, con gli occhi arrossati e lacrimanti nonostante i tentativi di ripararsi dietro fazzoletti e sciarpe.