Una strada allagata a Corpus Christi, Texas, 27 agosto 2017 (LaPresse)
  • Mondo
  • lunedì 28 Agosto 2017

Le foto di Houston e del Texas dopo l’uragano Harvey

Nella città ci sono migliaia di sfollati a causa delle inondazioni e dei danni provocati dal vento nel fine settimana

Una strada allagata a Corpus Christi, Texas, 27 agosto 2017 (LaPresse)

L’uragano Harvey ha provocato enormi danni lungo la costa del Texas, soprattutto nell’area di Houston, la città più popolosa dello stato, dove nelle ultime ore è continuato a piovere e i nuovi allagamenti hanno bloccato molte delle vie di accesso all’area urbana. Nel fine settimana a Houston sono caduti più di 75 centimetri di pioggia: le alluvioni stanno anche complicando il lavoro dei soccorritori, che faticano a muoversi con i loro mezzi. L’uragano Harvey è arrivato in Texas dal mare il 25 agosto ed è stato il più forte degli ultimi 13 anni: per la quantità di pioggia portata è stato descritto dai meteorologi come un evento senza precedenti.

Centinaia di strade sono state chiuse al traffico e si è resa necessaria l’evacuazione di alcuni ospedali rimasti isolati. Interi quartieri sono senza corrente elettrica e migliaia di persone hanno lasciato le loro case, cercando riparo nelle aree più alte di Houston dove non ci sono stati allagamenti. Oltre a scuole e uffici, anche i due principali aeroporti della città sono chiusi.

Nelle ultime ore i soccorritori hanno utilizzato gli elicotteri per sorvolare i quartieri alluvionati e per portare in salvo le persone rimaste intrappolate, nelle loro abitazioni o nelle automobili. I media statunitensi parlano di almeno 7 morti causati dalle alluvioni, ma la polizia e l’amministrazione cittadina hanno spiegato che per ora è impossibile fare una stima dei feriti e degli eventuali morti. Da domenica circolano notizie di persone morte annegate per strada, nei loro veicoli, ma in molti casi mancano le conferme ufficiali: si otterranno eventualmente solo quando il livello dell’acqua sarà sceso.

Ci sono state inondazioni anche al di fuori dell’area metropolitana di Houston, con alluvioni a Galveston e a Dickinson, circa 50 chilometri a sud-est (quella è la parte del Texas più vicina alla Louisiana, prossima al mare e più soggetta a forti tempeste e uragani). La zona è percorsa da numerosi fiumi e canali, che sono esondati in seguito alle forti piogge. Secondo le previsioni continuerà a piovere e ci si devono aspettare nuove inondazioni, che interesseranno ancora il Texas sud-orientale. Il maltempo portato dall’uragano Harvey proseguirà per buona parte della settimana.

Domani il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, visiterà alcune delle aree interessate dall’uragano. Su consiglio degli esperti, Trump ha atteso qualche giorno per la sua visita in modo da non creare intralci alle attività di soccorso.

Il presidente è stato molto attivo su Twitter, dove in più occasioni si è vantato per i successi raggiunti nella gestione dell’emergenza durante il grande uragano.

piogge-harvey

Saranno necessarie settimane prima di avere una stima precisa dei danni causati da Harvey, ma secondo alcune compagnie di assicurazioni si potrebbero raggiungere le cifre del 2005, quando l’uragano Katrina causò estesi danni in Louisiana. All’epoca furono stimati circa 15 miliardi di dollari di danni.