(Mike Coppola/Getty Images)
  • sabato 15 Luglio 2017

Le cose da sapere sul concerto degli U2 a Roma

Sono stasera e domani e fanno parte del “Joshua Tree Tour”: come raggiungere lo stadio Olimpico, dove parcheggiare e come ritirare i biglietti

(Mike Coppola/Getty Images)

Gli U2 terranno due concerti a Roma, allo Stadio Olimpico, sabato 15 e domenica 16 luglio: sono gli unici due date italiane del “The Joshua Tree tour”, organizzato per festeggiare i 30 anni dell’omonimo disco della band, uno dei più famosi e apprezzati della sua storia (quello di “Where the Streets Have No Name” e “With or Without You”). Inizialmente gli U2 avevano previsto una sola data in Italia, ma vista la grande richiesta di biglietti a gennaio la band aveva deciso di aggiungerne un’altra. Il tour è cominciato a maggio in Nord America e dall’8 luglio sono iniziate le date europee: in questa fase gli U2 sono accompagnati da Noel Gallagher, ex chitarrista e seconda voce degli Oasis, e la sua band, gli High Flying Birds.

L’ingresso allo stadio Olimpico sarà possibile dalle 16:30: Noel Gallagher inizierà a suonare alle 19:30 e gli U2 intorno alle 21. Chi ha comprato i Gold Hot Ticket Package, i Silver Hot Ticket e i Vip Party Package potrà ritirare i biglietti dalle 16 alle 20 agli stand presso l’Ostello della Gioventù di Viale delle Olimpiadi. Lo stadio si può raggiungere coi mezzi pubblici o in macchina, qui ci sono una mappa e tutte le informazioni.

Per accedere al concerto sono previsti una serie di controlli, eseguiti anche con metal detector: all’interno dello stadio sarà vietato introdurre valigie, borse e zaini (sono ammessi solo zaini più piccoli di un foglio A4), bombolette spray come antizanzare e creme solari. Sono proibiti anche altri oggetti come trombette da stadio, fuochi d’artificio, macchine fotografiche professionali, tablet, bastoni da selfie, bevande alcoliche e bottiglie di vetro o di plastica.

Il concerto è praticamente sold out sui canali ufficiali (sono disponibili dei biglietti con visione ostruita), ma come capita spesso in occasione di grandi concerti si sta parlando molto di bagarinaggio online.