(VALERY HACHE/AFP/Getty Images)
  • Cultura
  • Questo articolo ha più di cinque anni

Le foto di giovedì 25 maggio a Cannes

È un festival cinematografico ma molte delle foto di ieri hanno a che fare con la serie tv "Twin Peaks"

(VALERY HACHE/AFP/Getty Images)

Giovedì a Cannes c’è stato un momento maschi-alle-medie o due-fratelli-saranno-sempre-fratelli. Tradotto: i registi statunitensi Ben e Josh Safdie che fanno gli scemi, baciandosi e toccandosi il sedere, al photocall del loro film Good Time, in mezzo a un imbarazzato Robert Pattinson. Il film, in concorso al festival, è un poliziesco divertente e originale che ruota attorno a due fratelli: Nik Nikas, interpretato dallo stesso Ben Safdie, e Connie Nikas, interpretato da Pattison, che vivono con la nonna, immigrata dalla Grecia. Organizzano insieme una rapina insieme in cui qualcosa – ovviamente – va storto, Nik finisce in carcere e Connie cercherà di farlo evadere. La storia è un pretesto per parlare del legame tra fratelli, del senso di perdita e di perdenti, scrive il Guardian. L’evento della serata è però stato la proiezione delle prime due puntate della terza e nuova stagione di Twin Peaks.

In concorso è stato presentato anche Krotkaya – A Gentle Creature, del regista ucraino Sergei Loznitsa e tratto da La Mite, racconto breve di Fëdor Dostoevskij, mentre per la sezione “Un Certain Regard”, dedicata ai film stranieri e più originali, c’è stata la prima di En attendant les hirondelles del regista algerino Karim Moussaoui, che attraverso le storie di alcuni personaggi racconta il suo paese e il tentativo di ricostruirlo e sentirsene legati dopo anni di crisi e guerra civile.