(AP Photo/Ringo H.W. Chiu)
  • Mondo
  • lunedì 10 Aprile 2017

La sparatoria nella scuola di San Bernardino

Un uomo ha ucciso una donna e un bambino e poi si è sparato nella classe di una elementare, la polizia ritiene sia un caso di omicidio-suicidio

(AP Photo/Ringo H.W. Chiu)

Nel pomeriggio di lunedì (in Italia era sera) due adulti e un bambino sono morti in una sparatoria in una scuola elementare di San Bernardino, in California. Cedric Anderson, un uomo di 53 anni, ha sparato contro la moglie – da cui era separato – e ha poi ferito due bambini prima di uccidersi con la stessa pistola. Uno dei bambini è morto poco dopo per le ferite ricevute. La polizia di San Bernardino sta trattando la sparatoria come un caso di omicidio-suicidio. Si è verificato tutto in pochi minuti intorno alle 10:30 ora locale (le 19:30 in Italia) presso la North Park Elementary School, a circa 100 chilometri a est di Los Angeles.

Stando alle prime ricostruzioni della polizia, Anderson sarebbe entrato nella scuola nascondendo la pistola, estratta in un secondo momento dopo avere raggiunto la classe in cui si trovava sua moglie, Karen Elaine Smith. Il bambino morto per le ferite si chiamava Jonathan Martinez e aveva 8 anni: è stato trasportato d’urgenza in ospedale con un elicottero, dove è poi morto. Un altro bambino di nove anni è ricoverato e le sue condizioni sono definite stabili.

Subito dopo la sparatoria la scuola è stata evacuata per motivi di sicurezza. Circa 600 studenti sono stati trasferiti con autobus verso un’altra scuola nei dintorni, dove sono stati poi raggiunti dai loro genitori.