(ANSA/CLAUDIO ONORATI)
  • TV
  • venerdì 10 febbraio 2017

Sanremo 2017, le canzoni della terza serata del Festival

Quella delle cover – ha vinto Ermal Meta con una canzone di Modugno – ma anche della seconda parte del concorso "Nuove proposte"

(ANSA/CLAUDIO ONORATI)

Le canzoni che si sono sentite durante la terza serata del Festival di Sanremo sono state per la maggior parte cover di grandi canzoni italiane del passato: i 16 cantanti della categoria “Campioni” che avevano avuto più voti nelle prime due serate del concorso hanno partecipato a un mini-concorso scegliendo e presentando ognuno una cover. Ha vinto Ermal Meta, cantautore di origini albanesi, con la cover di “Amara terra mia” di Domenico Modugno. Prima delle cover c’è stata la seconda eliminatoria del concorso “Nuove proposte”, a cui hanno partecipato i quattro concorrenti che ancora non avevano cantato: Maldestro con “Canzone per Federica” e Lele con “Ora mai” sono stati ammessi alla finale di questa sera, mentre Tommaso Pini con “Cose che danno ansia” e Valeria Farinacci con “Insieme” sono stati eliminati. Infine, dopo il concorso delle cover, c’è stato il ripescaggio di 4 dei sei “Campioni” che avevano ricevuto meno voti durante la prima e la seconda serata: hanno cantato nuovamente la loro canzone originale Clementino, Bianca Atzei, Giusy Ferreri, Ron e le coppie Nesli e Alice Paba e Raige e Giulia Luzi: queste ultime due sono state definitivamente eliminate dal concorso dopo una nuova votazione, gli altri sono invece tornati in gara.

Le canzoni delle “Nuove proposte” di ieri:

Tommaso Pini – “Cose che danno ansia”

Valeria Farinacci – “Insieme”

Lele – “Ora mai”

Maldestro – “Canzone per Federica”

Tutte le cover dei “Campioni” cantate ieri a Sanremo

Michele Bravi – “La stagione dell’amore” di Franco Battiato

Fabrizio Moro – “La leva calcistica della classe ’68” di Francesco De Gregori

Sergio Sylvestre – “La pelle nera” di Nino Ferrer

Samuel – “Ho difeso il mio amore”, cover della versione italiana di una canzone dei Moody Blues

Elodie – “Quando finisce un amore” di Riccardo Cocciante

Michele Zarrillo – “Se tu non torni” di Miguel Bosé

Marco Masini – “Signor tenente” di Giorgio Faletti

Francesco Gabbani – “Susanna” di Adriano Celentano

Gigi D’Alessio – “L’immensità” di Don Backy e Johnny Dorelli

Paola Turci – “Un’emozione da poco” di Anna Oxa

Alessio Bernabei – “Un giorno credi” di Edoardo Bennato

Fiorella Mannoia – “Sempre e per sempre” di Francesco De Gregori

Lodovica Comello – “Le mille bolle blu” di Mina

Ermal Meta – “Amara terra mia” di Domenico Modugno

Chiara – “Diamante” di Zucchero

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.