michele-bravi-sanremo
Michele Bravi a Sanremo (Lapresse/Simone Ferraro)
  • TV
  • mercoledì 8 febbraio 2017

Michele Bravi prima di Sanremo

È molto seguito su YouTube, ha vinto X Factor qualche anno fa, e la sua canzone "Il diario degli errori" è stata scritta dal figlio di Mogol

michele-bravi-sanremo
Michele Bravi a Sanremo (Lapresse/Simone Ferraro)

Michele Bravi è uno dei 22 cantanti in gara al Festival di Sanremo nella categoria “Campioni”. Michele Bravi ha 22 anni ed è uno di quei cantanti che – come succede da qualche anno a questa parte – arrivano a Sanremo dopo aver avuto successo a un talent show musicale, nel suo caso X Factor. La storia di Michele Bravi è però particolare: da quando vinse X Factor – nel 2013, durante la settima edizione – a ora non ha fatto molte canzoni, è però diventato molto noto sui social e su YouTube. Il suo canale YouTube – in cui canta, ma racconta anche cose – è seguito da più di 300mila persone, su Twitter ha quasi 400mila follower e su Instagram ne ha più di 600mila. La canzone di Michele Bravi al Festival di Sanremo si intitola “Il diario degli errori” ed è stata scritta da Federica Abbate, Giuseppe Anastasi e Cheope (è il nome d’arte di Alfredo Repetti, figlio di Mogol).

Il testo della canzone si può leggere qui e il ritornello fa così: “Almeno tu rimani fuori / dal mio diario degli errori / da tutte le mie contraddizioni /da tutti i torti e le ragioni / dalle paure che convivono con me /dalle parole di un discorso inutile”. Nel caso in cui dovesse qualificarsi alla finale di sabato sera, nella serata di venerdì dedicata alle cover, Bravi potrebbe cantare “La stagione dell’amore” di Franco Battiato.

Michele Bravi è nato a Città di Castello, in Umbria, il 19 dicembre 1994. Come capita di leggere in molte biografie di chi poi fa musica, “era appassionato di musica sin da piccolo”: ha studiato pianoforte e chitarra e preso parte a un coro. Poi ha studiato al liceo classico ed è andato a X Factor, nella squadra di Morgan, vincendo. Alla fine del programma i cantanti devono portare una canzone inedita e quella di Bravi, dal titolo “La vita e la felicità”, la scrissero Zibba e Tiziano Ferro. Andò benissimo e nel gennaio 2014 vinse il disco d’oro per aver venduto più di 15mila copie.

Nel giugno 2014 uscì il primo disco di Bravi: A piccoli passi, contenente la canzone “Un giorno in più”.

Tra gli autori dei testi di quel disco c’erano Federico Zampaglione, Luca Carboni e Giorgia. Ultimamente Bravi ha scritto e cantato anche alcune canzoni in inglese ed è passato alla casa discografica Universal Music Group. Qualche settimana fa si è parlato di Bravi dopo che in un’intervista a Vanity Fair ha raccontato di aver avuto per circa due anni una relazione con un ragazzo.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.