• Sport
  • venerdì 2 Dicembre 2016

Il discorso degli ultras della Lazio ai giocatori prima del derby («è una guerra etnica»)

E dicono che i calciatori devono dare «i mozzichi alle caviglie» a quelli della Roma

Sta circolando online un video girato giovedì durante un allenamento della Lazio, che domenica alle 15 giocherà contro la Roma. Nel video si vedono un gruppo di ultras parlare attraverso una recinzione ad alcuni giocatori, tra i quali Ciro Immobile, Felipe Anderson, Danilo Cataldi, Stefan De Vrij, Senad Lulić e Lucas Biglia. Insieme ai giocatori della Lazio si vedono anche molti membri dello staff della squadra. L’ultras che parla chiede alla squadra «due cose: il massimo impegno, e affrontare questa partita come se in campo ci stiamo noi, come se l’affrontassimo noi, dandogli i mozzichi alle caviglie, facendoli scappare dentro al campo, non correre». Poi continua dicendo: «Vi vogliamo bene, sappiamo quello che state facendo per noi, ma voi dovete apprezzare quello che stiamo facendo noi». Alla fine dice alla squadra: «Ricordate che per noi non è una battaglia, ma una guerra etnica». Gli altri ultras a questo punto si mettono a urlare per incitare i giocatori, che rispondono applaudendo.