Le foto degli indigeni proiettate sulla foresta amazzonica

Le ha realizzate il fotografo Philippe Echaroux per dire che ogni albero tagliato contribuisce alla sparizione della popolazione locale

Nel suo progetto The Blood Forest, il fotografo francese Philippe Echaroux ha proiettato i ritratti di alcuni componenti di una tribù indigena brasiliana sugli alberi della foresta amazzonica. Lo scopo del progetto era quello di mostrare lo stretto legame tra gli indigeni e il loro territorio, sempre più minacciato dalla deforestazione e dalle attività dei minatori in cerca di oro e diamanti. The Blood Forest è stato pensato per sostenere la tribù Surui Paiter guidata da Almir Surui Narayamoga, l’uomo incaricato dal governo brasiliano di aiutare a proteggere la porzione di foresta in cui è insediata la sua tribù.

Questi e altri lavori di Echaroux si possono vedere sul suo sito e sui suoi profili Facebook e Instagram. Qui sotto il video (in francese) della realizzazione del progetto:

Mostra commenti ( )