Il presidente del consiglio Matteo Renzi e la moglie Agense a Preci (Perugia), uno dei paesi interessati dal terremoto, 1 novembre 2016 (ANSA/TIBERIO BARCHIELLI/UFFICIO STAMPA PALAZZO CHIGI)
  • Italia
  • martedì 1 Novembre 2016

Le foto di Matteo Renzi in uno dei comuni terremotati

Il presidente del Consiglio è stato a Preci, in provincia di Perugia, insieme alla moglie Agnese

Il presidente del consiglio Matteo Renzi e la moglie Agense a Preci (Perugia), uno dei paesi interessati dal terremoto, 1 novembre 2016 (ANSA/TIBERIO BARCHIELLI/UFFICIO STAMPA PALAZZO CHIGI)

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi è arrivato oggi a Preci, uno dei comuni in provincia di Perugia interessati dal terremoto di domenica 30 ottobre. Renzi ha visitato Preci (meno di mille abitanti) insieme alla moglie Agnese Landini. Ha salutato e parlato con diverse persone sfollate e poi ha partecipato a una messa celebrata all’aperto dal vescovo di Spoleto-Norcia, monsignor Renato Boccardo. A Preci c’erano anche la presidente dell’Umbria, Catiuscia Marini, e il sindaco della città, Pietro Emili. Renzi ha detto agli abitanti di Preci che la ricostruzione avverrà in tempi rapidi.

La mattina di domenica 30 ottobre in Centro Italia c’è stato un terremoto di magnitudo 6.5 che ha interessato le province di Macerata e Ascoli Piceno (Marche), quella di Perugia (Umbria) e quella di Rieti (Lazio). Non ci sono stati morti, ma circa 20 persone sono rimaste ferite. Ci sono stati molti crolli, che hanno interessato in parte edifici già danneggiati nel terremoto di mercoledì scorso o in quello dello scorso agosto. Martedì mattina c’è stata una replica che ha raggiunto magnitudo 4.7 nella zona di Macerata e che ha creato nuovi crolli.