Grillo dice che sul referendum bisogna seguire «la pancia»

Secondo il leader del Movimento 5 Stelle è l'unica cosa da fare, perché la riforma è un "pastrocchio incomprensibile"

(ANSA/ANGELO CARCONI)

In un tweet pubblicato lunedì 10 ottobre, il leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo ha ribadito un concetto che aveva già ripetuto nei giorni scorsi: cercare di comprendere la riforma costituzionale che sarà sottoposta a referendum il prossimo 4 dicembre è inutile, e chi è ancora indeciso su cosa votare deve agire d’istinto.

Secondo un sondaggio dell’Istituto Piepoli, gli elettori del Movimento 5 Stelle sono quelli che hanno compreso meno chiaramente i contenuti della riforma. Solo il 58 per cento di loro dice di essere “molto” o “abbastanza” informato sul referendum, contro il 78 degli elettori di centrosinistra e il 74 di quelli di centrodestra. La posizione di Grillo potrebbe allora essere un modo per motivare al voto anche le persone che non si sentono preparate abbastanza sulla materia per farlo.

Mostra commenti ( )