(ANSA/ANGELO CARCONI)

Grillo dice che sul referendum bisogna seguire «la pancia»

Secondo il leader del Movimento 5 Stelle è l'unica cosa da fare, perché la riforma è un "pastrocchio incomprensibile"

(ANSA/ANGELO CARCONI)

In un tweet pubblicato lunedì 10 ottobre, il leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo ha ribadito un concetto che aveva già ripetuto nei giorni scorsi: cercare di comprendere la riforma costituzionale che sarà sottoposta a referendum il prossimo 4 dicembre è inutile, e chi è ancora indeciso su cosa votare deve agire d’istinto.

Secondo un sondaggio dell’Istituto Piepoli, gli elettori del Movimento 5 Stelle sono quelli che hanno compreso meno chiaramente i contenuti della riforma. Solo il 58 per cento di loro dice di essere “molto” o “abbastanza” informato sul referendum, contro il 78 degli elettori di centrosinistra e il 74 di quelli di centrodestra. La posizione di Grillo potrebbe allora essere un modo per motivare al voto anche le persone che non si sentono preparate abbastanza sulla materia per farlo.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.