Il set di "Out There", spot di Canada Goose girato dal regista premio Oscar Paul Haggis (Canada Goose)
  • Moda
  • giovedì 15 Settembre 2016

Le giacche che vedete moltissimo nei film

Oppure nelle foto degli attori pubblicate dai giornali di gossip: sono di un'azienda canadese e tengono molto caldi

Il set di "Out There", spot di Canada Goose girato dal regista premio Oscar Paul Haggis (Canada Goose)

Probabilmente non ve ne siete mai accorti, ma le foto dei personaggi famosi americani scattate in inverno e pubblicate sulle riviste di gossip li mostrano spesso indossare piumini del marchio canadese Canada Goose. La popolarità delle giacche di questa azienda tra le persone che lavorano nel cinema americano si deve al fatto che da più di 25 anni i piumini e le giacche a vento di Canada Goose sono usate sui set, quando vengono fatte riprese in esterna in luoghi freddi. La rivista di moda Fashionista ha spiegato che i prodotti di Canada Goose hanno per slogan “le giacche (non) ufficiali delle troupe cinematografiche dovunque faccia freddo”, e l’azienda fa da sponsor a due dei più importanti festival del cinema del mondo, il Sundance Film Festival dal 2012 e il Toronto International Film Festival (TIFF) dal 2011.

La direttrice del settore marketing di Canada Goose, Jackie Poriadjian-Asch, ha spiegato a Fashionista che gli attori e le altre persone che lavorano nell’industria cinematografica hanno cominciato a scegliere le giacche dell’azienda per via di un passaparola tra colleghi. I piumini di Canada Goose possono arrivare sui set in diversi modi però: a volte sono i costumisti o gli addetti della produzione che li richiedono, e nei film con un grosso budget e molte persone che ci lavorano può capitare che venga fatto appositamente un grosso ordine.

Qualche esempio, quindi. Il regista Alejandro González Iñárritu aveva un Canada Goose sul set di The Revenant. Tra le attrici che sono state fotografate con un Canada Goose c’è Emma Stone, che sul set di The Amazing Spider-Man 2 portava una giacca a vento grigia modello Kensington. Il legame tra Canada Goose e il cinema è così stretto che c’è addirittura un modello di Canada Goose che prende il nome da un film: è il cappotto Mystique, il cui nome deriva dall’omonimo personaggio della serie di film dedicati agli X-Men. Nel film del 2003 X2, infatti, l’attrice Rebecca Romijn – il cui costume per il personaggio di Mystica era solo uno strato di pittura sul corpo – doveva indossare un piumino lungo fino alle caviglie. La stessa giacca è stata data anche a Jennifer Lawrence quando ha interpretato per la prima volta lo stesso ruolo nel 2011, per il film X-Men. L’inizio.

Anche nelle scene di alcuni film, cioè dal lato delle telecamere che poi si osserva al cinema, si possono vedere i piumini di Canada Goose: Ben Whishaw indossava una giacca modello Como Parka di Canada Goose in Spectre (anche se non era tra i capi di abbigliamento più costosi che si vedono nel film), Julianne More e Ethan Hawke avevano dei cappotti del marchio canadese in Il piano di Maggie, uscito quest’estate. Il regista canadese premio Oscar Paul Haggis – quello di Million Dollar Baby (2004) e Crash (2005), tra gli altri – è da tempo appassionato delle giacche di Canada Goose e nel 2015 ha accettato di girare uno spot per l’azienda. È un cortometraggio con una trama abbastanza coinvolgente intitolato Out There; è stata la prima pubblicità che Canada Goose ha diffuso in tutto il mondo.

Poriadjian-Asch ha detto a Fashionista che le giacche che si vedono nei film non vengono date da Canadian Goose alle produzioni per fare pubblicità indiretta ai propri prodotti, anche se ovviamente l’azienda è contenta quando capita.