(Carl Court/Getty Images)

Il nuovo filtro di Instagram contro i commenti violenti

Serve per impedire la pubblicazione di commenti offensivi, molesti e che incitano all'odio sotto alle proprie fotografie: ecco come si attiva

(Carl Court/Getty Images)

Lunedì 12 settembre il CEO di Instagram Kevin Systrom ha annunciato l’introduzione di una nuova opzione che permette agli utenti di impedire la pubblicazione di commenti con insulti, incitazioni alla violenza e molestie sotto alle proprie fotografie. La novità rientra negli impegni assunti dai responsabili dell’applicazione per migliorare il controllo da parte degli utenti sui loro profili e sui contenuti che condividono.

Scrive Systrom:

La bellezza della comunità di Instagram è la varietà dei suoi iscritti. Instagram è considerata “casa” da tanti tipi di persone – con storie, etnie, generi, orientamenti sessuali diversi – ma talvolta i commenti nei loro post possono essere sgarbati. Per dare più controllo a ognuno, abbiamo bisogno di promuovere una cultura dove tutti si possono sentire liberi di essere loro stessi senza critiche e molestie. E non è solo un mio desiderio, è una responsabilità della nostra azienda. Quindi, a partire da oggi, abbiamo adottato nuovi sistemi per assicurarci che Instagram continui a essere un posto piacevole in cui esprimere se stessi.

Chi lo desidera ha la possibilità di attivare il nuovo filtro per i commenti direttamente all’interno dell’applicazione, toccando l’icona a forma di ingranaggio nel proprio profilo. Dal menu che compare si sceglie poi la voce Commenti, accedendo alla sezione per attivare i filtri. Ce ne sono di due tipi: uno più semplice e preimpostato che deve essere solamente attivato, e uno un po più elaborato che consente di inserire parole chiave per rendere invisibili i commenti che le contengono. Se non si attivano i filtri, tutto resta come è sempre stato. Il nuovo sistema ha una funzione preventiva, che si aggiunge a quella di moderazione disponibile da tempo per cancellare i messaggi indesiderati lasciati degli altri sotto alle proprie fotografie (per cancellarli basta toccarli una volta, fare scorrere il dito verso sinistra e scegliere poi l’icona a forma di cestino, quella con un punto esclamativo serve invece per segnalare il commento come “spam o truffa” oppure come “contenuto offensivo).

commenti-instagram

Systrom riconosce che il nuovo filtro da solo non sarà sufficiente per far sparire il fenomeno, ormai molto diffuso, dei commenti d’odio e che incitano alla violenza, ma è comunque uno strumento in più per ridurre il volume di contenuti spiacevoli. Il problema non riguarda solamente Instagram, ma tutti i social network, da tempo al lavoro per trovare nuove soluzioni al problema. Secondo Bloomberg, Twitter sta pensando a un sistema analogo a quello introdotto oggi da Instagram, con l’obiettivo di ridurre i casi di tweet molesti e di incitamento alla violenza presenti sul social network. Nonostante gli sforzi e le iniziative lanciate nel corso degli anni, Twitter continua a essere criticato per non affrontare con la necessaria tempestività i casi segnalati dagli utenti di commenti d’odio e molestie.