(Quinn Rooney/Getty Images)
  • Sport
  • venerdì 19 Agosto 2016

Nicolai e Lupo hanno perso la finale del beach volley

Hanno vinto i brasiliani Bruno Schmidt e Alison Cerutti, sotto la pioggia; agli italiani la medaglia d'argento

(Quinn Rooney/Getty Images)

Gli atleti italiani Daniele Lupo e Fabio Nicolai hanno perso per due set a zero la finale del torneo maschile di beach volley alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. Hanno vinto i brasiliani Bruno Schmidt e Alison Cerutti, che sono una delle coppie più forti del mondo – sono campioni del mondo in carica – e in più giocavano in casa. Lupo e Nicolai hanno comunque ottenuto un risultato storico, con la loro medaglia d’argento: si erano qualificati agli ottavi come “lucky losers”, cioè agli spareggi, ma poi sono diventati a sorpresa la prima coppia italiana del beach volley ad arrivare in finale alle Olimpiadi, giocando molto bene.

Nicolai e Lupo erano partiti molto bene, portandosi in vantaggio per 5-1 nel primo set, ma poi i brasiliani si sono rimessi in piedi e hanno rimontato; il risultato è rimasto equilibrato fino al 17-17 e a un certo punto Nicolai e Lupo erano in vantaggio 19-18, ma poi Schmidt e Alison hanno vinto 19-21. Anche nel secondo set erano partiti meglio Nicolai e Lupo, che a un certo punto erano avanti 10-7, ma di nuovo poi la bravura di Schmidt in difesa e di Alison a muro aveva ribaltato il risultato fino al 17-21 finale per i brasiliani.

La partita, che si è giocata sotto la pioggia, alla fine della fiera ha ricalcato la maggioranza delle altre partite giocate negli ultimi anni da Nicolai e Lupo contro Schmidt e Bruno: quella del torneo di Klagenfurt del 2014, quella dell’Open di Vitoria a marzo 2016 e quella del World Tour di Mosca a maggio 2016. In tutto Nicolai e Lupo hanno incontrato Schmidt e Bruno nove volte: tre volte hanno vinto loro, sei volte hanno vinto i brasiliani.