( Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)
  • Sport
  • domenica 14 Agosto 2016

Tania Cagnotto ha vinto il bronzo dal trampolino

Nell'ultima gara olimpica della sua carriera, la più forte tuffatrice italiana di sempre ha ottenuto la sua prima medaglia in una gara singola alle Olimpiadi

( Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)

Tania Cagnotto, la più forte tuffatrice italiana di sempre, ha vinto la medaglia di bronzo nella gara di tuffi dal trampolino 3 metri delle Olimpiadi di Rio. Al primo e al secondo posto sono arrivate le cinesi Shi Tingmao e He Zi. Nonostante negli anni abbia vinto moltissime medaglie sia a livello europeo sia mondiale, è la sua prima medaglia in una gara singola alle Olimpiadi. Pochi giorni fa insieme alla tuffatrice Francesca Dallapé aveva vinto la sua prima medaglia alle Olimpiadi in assoluto: un argento dal tuffo sincronizzato dal trampolino 3 metri. Cagnotto ha 31 anni, ha detto più volte che dopo questa Olimpiade si sarebbe ritirata.

Cagnotto è nata a Bolzano ed è figlia del leggendario tuffatore italiano Giorgio Cagnotto. Ha iniziato a gareggiare a livello professionistico da giovanissima: a 15 anni ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney arrivando 18esima nella gara di trampolino da tre metri, una delle sue specialità. Dal 2005 a oggi è riuscita a ottenere almeno una medaglia in tutte le più importanti competizioni internazionali di tuffi: solo negli ultimi Europei di Londra ne ha vinte tre d’oro (una assieme alla sua storica compagna di tuffo sincronizzato, Francesca Dallapé). Con la medaglia di oggi, nella sua carriera Cagnotto ha ottenuto 41 medaglie nei tornei internazionali fra Europei, Mondiali e Olimpiadi.

Nonostante sia da anni considerata una delle più forti tuffatrici del mondo, Tania Cagnotto ha vinto due sole medaglie olimpiche, entrambe in questa Olimpiade (da anni le gare femminili di tuffi sono dominate da atlete cinesi). A questa edizione in particolare è riuscita a ottenere medaglie nelle due gare in cui a Londra 2012 arrivò quarta: in quell’occasione Cagnotto rimase fuori dal podio del trampolino singolo per appena 0,2 punti e assieme a Dallapé finì quarta nella gara di trampolino sincronizzato per avere ottenuto 2,7 punti punti in meno della coppia canadese.