Gli spalti dello stadio di Rio de Janeiro durante la partita di calcio femminile Svezia-Sudafrica, 3 agosto 2016 (Patrick Smith/Getty Images)
  • Sport
  • giovedì 4 Agosto 2016

Più di 200 mila biglietti per Rio 2016 saranno regalati

Ai bambini delle scuole, anche per riempire gli spalti di alcune gare che non hanno avuto molto successo di vendita

Gli spalti dello stadio di Rio de Janeiro durante la partita di calcio femminile Svezia-Sudafrica, 3 agosto 2016 (Patrick Smith/Getty Images)

Il Guardian scrive che il comitato organizzatore delle Olimpiadi di Rio 2016 ha deciso di lanciare un nuovo progetto per donare ai bambini delle scuole più di 200mila biglietti, nonostante in precedenza avesse dichiarato che nessun biglietto sarebbe stato regalato. Il direttore della comunicazione di Rio Mario Andrada ha detto che circa l’80 per cento dei 7,5 milioni di biglietti che erano a disposizione sarebbero stati venduti, compresi quelli con i prezzi più alti e che l’obiettivo di fatturato sarebbe stato raggiunto: «Abbiamo venduto i biglietti più costosi e possiamo permetterci di regalarne un po’». I biglietti donati saranno utilizzati per portare pubblico alle gare degli sport meno popolari in Brasile come il golf, il rugby a 7 e l’hockey.

Andrada ha anche spiegato che i biglietti andranno a 240mila studenti svantaggiati che avevano già partecipato a programmi di formazione legati ai Giochi: «Ci sono diversi sport che sono sconosciuti ai giovani, come il golf e il rugby. Insegniamo a questi ragazzi i valori olimpici, insegniamo loro come si gioca a questi sport».

A differenza di Londra 2012, quando la maggior parte dei biglietti per gli eventi più popolari era stata venduta mesi prima della cerimonia di apertura, per Rio ci sono 1,2 milioni di biglietti ancora disponibili. Ci sono biglietti invenduti persino per la gara forse più popolare e seguita, la finale dei cento metri maschili dove Usain Bolt potrebbe ottenere un risultato storico: vincere per la terza consecutiva la tripletta d’oro nei 100 metri, 200 metri e nella 4×100 dopo Pechino e Londra. Nonostante ieri, mercoledì 3 agosto, siano stati venduti in un solo giorno 65 mila biglietti, alcuni eventi in programma non hanno avuto molti successi di vendita.