Papa Francesco all'ingresso del campo di concentramento nazista di Auschwitz, a Oswiecim, in Polonia, il 29 luglio 2016 (JANEK SKARZYNSKI/AFP/Getty Images)
  • Mondo
  • venerdì 29 Luglio 2016

Le foto di Papa Francesco ad Auschwitz

È il terzo pontefice a visitare il campo di concentramento nazista dove fu ucciso più di un milione di persone

Papa Francesco all'ingresso del campo di concentramento nazista di Auschwitz, a Oswiecim, in Polonia, il 29 luglio 2016 (JANEK SKARZYNSKI/AFP/Getty Images)

Il 29 luglio 2016 Papa Francesco – che si trova in Polonia in occasione della XXXI edizione della Giornata mondiale della gioventù (GMG), l’annuale raduno dei giovani cattolici – ha visitato il campo di concentramento nazista di Auschwitz-Birkenau, dove 1,1 milioni di persone sono morte durante la Seconda guerra mondiale. Papa Francesco è il terzo pontefice a visitare Auschwitz, dopo Giovanni Paolo II nel 1979 e Benedetto XVI nel 2006. Il 90 per cento delle persone morte ad Auschwitz era ebreo, ma anche migliaia di polacchi cattolici, rom e sovietici finirono nelle camere a gas del campo. Il papa ha incontrato un gruppo di sopravvissuti all’Olocausto ed è andato nella cella dove fu ucciso Maksymilian Maria Kolbe, il francescano polacco che chiese di venire ucciso nel campo al posto di un uomo che aveva dei figli, e che è stato santificato nel 1982 da Giovanni Paolo II.

Il campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau è stato trasformato in un memoriale delle vittime dell’Olocausto nel 1947; oggi circa 1,5 milioni di persone lo visitano ogni anno.

benedetto XVI auschwitzBenedetto XVI in visita ad Auschwitz, il 28 maggio 2006 (AP Photo/Diether Endlicher, File)