(Mike Coppola/Getty Images)

Le prossime novità di Pokémon Go

Ci si potranno scambiare i Pokémon e cambieranno Pokéstop e palestre, ha detto il capo della società che ha sviluppato il gioco

di Hayley Tsukayama – The Washington Post
(Mike Coppola/Getty Images)

Nonostante l’incredibile successo che sta avendo in tutto il mondo, Pokémon Go non si sta riposando sugli allori. Lo scorso fine settimana, John Hanke – CEO di Niantic, la società che ha sviluppato l’app – ha raccontato al pubblico del Comic-Con di San Diego che il videogioco si evolverà. Hanke ha detto che Niantic ha inserito per ora solo «forse un decimo» delle funzioni che aveva immaginato per Pokémon Go. Nel corso di un incontro con il conduttore americano Chris Hardwick al Comic-Con, Hanke ha rivelato alcuni importanti dettagli che dovrebbero fare contenti i fan di Pokémon Go.

Una delle prime funzioni che Niantic aggiungerà al videogioco sarà la possibilità di scambiare i Pokémon tra giocatori. La società ha anche in programma di rendere più versatili Pokéstop e palestre, che forse funzioneranno in modo più simile ai Pokécenter dei videogiochi originali, che permettevano agli utenti di gestire e curare i propri Pokémon. I Pokémon molto rari o leggendari appariranno all’interno del gioco in occasione di eventi speciali, simili a quelli che Niantic organizza per l’altro suo gioco, Ingress, che hanno attirato folle di migliaia di giocatori in diverse città del mondo. Hanke ha annunciato anche degli aggiornamenti più immediati: per esempio, ognuna delle tre squadre in cui si dividono i giocatori ha il suo capo, che presto diventerà un personaggio del gioco con cui i giocatori potranno interagire. I giocatori della Squadra Saggezza saranno guidati da Blanche, quelli della Squadra Coraggio saranno capitanati da Candela, mentre per la Squadra Istinto la guida sarà Spark. Durante l’intervista, Hanke ha inoltre confermato una teoria che circolava già tra i giocatori: se si assegnano determinati soprannomi a un Eevee – un Pokémon dall’aspetto simile a una volpe che può evolversi in tre modi diversi – è possibile controllare la sua evoluzione. All’interno del gioco ci sono poi altri trucchetti, che gli sviluppatori hanno voluto tenere segreti per farli scoprire ai giocatori, ha detto Hanke.

La partecipazione di Hanke al Comic-Con è arrivata in un periodo in cui Niantic si sta godendo il successo del suo gioco in realtà aumentata. Apple ha confermato che Pokémon Go – che negli Stati Uniti è disponibile dal 6 luglio e in Italia dal 14 – ha superato il record di download nella prima settimana dalla sua uscita. Il rapido successo di Pokémon Go è stato così straordinario da far aumentare le azioni di Nintendo fino al 60 per cento dalla sua uscita, nonostante non sia stata Nintendo a realizzare il gioco. La società ha infatti una quota minoritaria in The Pokémon Company, che ha sviluppato l’app insieme a Niantic. Lunedì le azioni di Nintendo sono crollate, dopo che la società aveva chiarito che avrebbe ottenuto dei guadagni limitati da Pokémon Go. Niantic, invece, è stata colta di sorpresa dalla grandissima popolarità del gioco, che ha provocato qualche contrattempo: la tecnologia alla base dell’app non era preparata a un numero di utenti così alto. «I nostri server sono stati bombardati», ha raccontato Hanke, che durante l’incontro al Comic-Con ha risposto alle domande e ad alcune lamentele. Hanke ha detto che Niantic è molto concentrata per sistemare gli errori del gioco e mantenerlo funzionante nel frattempo che l’app esce in nuovi paesi. Prima di introdurre le nuove funzioni, però, la priorità assoluta di Niantic – ha raccontato Hanke – è assicurarsi che il gioco rimanga stabile nella sua forma attuale. «Non entusiasmatevi troppo», ha detto. «Dobbiamo assicurarci che i server reggano».

© 2016 – The Washington Post