(Charles Coates/Getty Images)
  • Sport
  • domenica 24 Luglio 2016

Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio di F1 in Ungheria

È arrivato davanti a Rosberg e Ricciardo ed è tornato primo nella classifica del Mondiale

(Charles Coates/Getty Images)

Gran Premio d’Ungheria di Formula 1, aggiornamento: Hamilton ha vinto davanti a Rosberg e Ricciardo. Dopo circa due terzi di gara ai primi tre posti c’erano Lewis Hamilton (Mercedes), Nico Rosberg (Mercedes) e Daniel Ricciardo (Red Bull). Tutti e tre hanno fatto due pit stop.

***

Il GP d’Ungheria è l’undicesimo GP del Mondiale di Formula Uno e si corre sull’Hungaroring, a Budapest. Il Gran Premio inizia alle 14. Nelle qualifiche ufficiali di sabato pomeriggio Nico Rosberg – pilota tedesco della Mercedes – ha fatto il tempo più veloce e partirà quindi in pole position, davanti al compagno di squadra Lewis Hamilton, vincitore del Mondiale di Formula 1 del 2015. Le qualifiche sono state complicate e frammentate a causa della pioggia, che oggi non dovrebbe esserci. Rosberg e Hamilton sono gli unici due piloti che possono ragionevolmente pensare di poter vincere il Mondiale del 2016, che finirà a novembre ad Abu Dhabi, con il 21esimo Gran Premio del Mondiale. Rosberg è primo in classifica con 168 punti; Hamilton – che ha vinto l’ultimo Gran Premio, a Silverstone – è secondo con 167. Le due Ferrari e le due Red Bull sono molto più indietro: Kimi Raikkonen, finlandese della Ferrari, ha 106 punti; Daniel Ricciardo, australiano della Red Bull, ne ha 100; Sebastian Vettel, tedesco della Ferrari, è a 98; Max Verstappen, olandese della Red Bull, è a 90.

Gran Premio d’Ungheria: la griglia di partenza

Rosberg ha conquistato la 26esima pole position della sua carriera in Formula 1 facendo il suo giro più veloce in un minuto, 19 secondi e 965 millesimi. Le qualifiche sono state rese complicate dalla pioggia e dalle numerose bandiere rosse, quelle che vengono usate quando c’è un problema in pista. Rosberg è riuscito a fare un tempo migliore di Hamilton nell’ultimo giro che aveva a disposizione: Hamilton è stato più lento di Rosberg di circa un decimo e mezzo (poco). I due sembrano avere più o meno lo stesso ritmo-gara – quello che si riesce a tenere per molti giri consecutivi – e il Gran Premio dovrebbe quindi essere piuttosto equilibrato, almeno per quanto riguarda la sfida tra le due Mercedes per il primo posto. Dietro alle due Mercedes partiranno le Red Bull di Ricciardo e Verstappen. Vettel partirà dalla quinta posizione, Raikkonen dalla 14esima.

Il Gran Premio d’Ungheria

Il primo Gran Premio automobilistico d’Ungheria fu negli anni Trenta, ma la Seconda guerra mondiale e la Guerra Fredda frenarono la diffusione delle gare automobilistiche nel paese. Negli anni Ottanta si pensò di organizzare un Gran Premio di Formula 1 in uno dei paesi del blocco sovietico, per facilitare – anche grazie all’automobilismo – la distensione con il resto dell’Occidente. Inizialmente si pensò di farlo a Mosca, in Russia; poi si decise di organizzare un Gran Premio in Ungheria e il sito della Formula 1 ha scritto che il merito fu soprattutto «dell’autorità sportiva nazionale». All’iniziò si pensò a un circuito cittadino per le strade di Budapest, poi si decise di costruirne uno – l’Hungaroring – in una valle a 20 chilometri da Budapest.

Il primo Gran Premio di Formula 1 d’Ungheria fu nel 1986: ci furono quasi 200mila spettatori e lo vinse il brasiliano Nelson Piquet, che guidava una Williams-Honda. Il Gran Premio d’Ungheria è particolarmente tortuoso (ci sono 16 curve) e stretto: è considerato uno dei Gran Premi in cui i sorpassi sono più difficili. È famoso per la gara del 1990, in cui il belga Thierry Boutsen vinse con solo tre decimi di vantaggio sul brasiliano Ayrton Senna; per la gara del 1997 in cui il britannico Damon Hill fece un gran sorpasso sul tedesco Michael Schumacher ma non vinse perché ebbe un problema meccanico all’ultimo giro; e per quella del 2003, la prima vinta in Formula 1 dallo spagnolo Fernando Alonso.

formula1-gp

Un anno fa in Ungheria

Era il decimo Gran Premio del Mondiale 2015 e lo vinse – a sorpresa – Sebastian Vettel, che già correva per la Ferrari. Dietro di lui arrivarono Daniil Kvjat e Daniel Ricciardo, i due piloti della Red Bull. Raikkonen si ritirò dopo essere stato al secondo posto per una buona parte della gara e Hamilton e Rosberg arrivarono rispettivamente sesto e ottavo, dopo avere ottenuto alle qualifiche le prime due posizioni sulla griglia di partenza. Prima dell’inizio della gara si fece un minuto di silenzio in ricordo di Jules Bianchi, pilota francese di 25 anni morto il 18 luglio 2015 dopo sei mesi di coma provocato da un incidente in pista.

Il Gran Premio di F1 in tv e in streaming

Il Gran Premio di Formula 1 d’Ungheria sarà trasmesso in diretta tv e streaming – sia da Sky sia dalla RAI. Su Sky si potrà guardare sul canale Sky Sport F1 HD e in streaming tramite il servizio Sky Go, disponibile per gli abbonati, o tramite Sky Online, acquistando i diritti di visione del singolo evento. La RAI lo trasmetterà su RAI1 e in streaming sul suo sito o sull’app Rai.tv.