• postit
  • mercoledì 20 luglio 2016

Pavel Sheremet, giornalista bielorusso molto critico con il presidente Lukashenko, è morto nell’esplosione della sua auto a Kiev

Pavel Sheremet, importante e conosciuto giornalista bielorusso, è stato ucciso questa mattina dopo che l’auto su cui si trovava è esplosa in centro a Kiev, in Ucraina. Sheremet era noto per essere stato molto critico contro il presidente (e dittatore) bielorusso Aleksandr Lukašenko: per la sua attività giornalistica era stato arrestato nel 1997 e due anni dopo era stato premiato con il CPJ International Press Freedom Award, un premio attribuito ai giornalisti impegnati a difendere la libertà di espressione. Nella sua carriera ha lavorato per testate e televisioni russe, bielorusse e ucraine.

Questo è un post della categoria PostIt, che rimanda direttamente alla fonte originale della notizia dalla homepage del Post.

Se siete arrivati su questa pagina attraverso i feed RSS o dai social network, potete leggere il contenuto di questa notizia sulla fonte originale cliccando sul titolo qui sopra.
Qui c'è l'elenco di tutti gli ultimi PostIt.