• mini
  • domenica 17 Luglio 2016

“Pokémon nei dintorni” di Pokémon Go non funziona bene

Da molte ore il riquadro del gioco che mostra a quanti passi di distanza sono i Pokémon ha un guaio in tutto il mondo: ne mostra sempre tre

Da un paio di giorni moltissime persone in tutto il mondo stanno segnalando che non funziona “Pokémon nei dintorni”, una delle funzioni più importanti di Pokémon Go, il gioco per smartphone che permette di catturare i Pokémon nel mondo reale. “Pokémon nei dintorni” è quel riquadro in basso a destra nel gioco, che indica la distanza dei Pokémon rispetto al giocatore. Normalmente, per ogni Pokémon è indicato un numero di impronte (o passi, come preferite): tre per i Pokémon più lontani, due per quelli a media distanza, una per quelli vicini e zero per quelli molto vicini. Da molte ore – giorni, per alcuni giocatori – tutti i Pokémon vengono sempre mostrati a tre impronte di distanza. Per chi si è appassionato al gioco è un problema importante, perché rende praticamente impossibile mettersi alla ricerca di un Pokémon particolare che si sa essere vicino al giocatore perché lo dice il riquadro. L’unica cosa che si può fare, finché il problema non sarà risolto, è quindi camminare senza cercare un Pokémon in particolare, e sperare di incontrarlo. Il problema non è solo italiano: anche i giocatori nel resto del mondo da molte ore si lamentano del “three step bug” (il guasto dei tre passi).

Niantic Lab, la società che ha sviluppato Pokémon Go, non sta fornendo molte informazioni sullo stato dei suoi server e sui molti bug riscontrati nel gioco. Su Twitter sono stati creati dei profili non ufficiali che diffondono notizie sullo stato dei server di Pokémon Go, basandosi sulle segnalazioni degli utenti.

Da quando l’app è disponibile in Italia – prima molte persone ci giocavano usando la versione APK – ci sono state moltissime segnalazioni di persone che non riuscivano ad accedere al gioco o che avevano altri problemi tecnici. Succede abbastanza spesso che l’app dia un messaggio d’errore quando si prova ad accedere, dicendo che ci sono problemi con i server. Sembra però che questi problemi non valgano per tutti gli utenti, ma solo per alcuni. È probabile che uno dei motivi di tutti questi problemi sia che tantissime persone stanno usando l’app, e di conseguenza i server: probabilmente molte di più di quante se ne aspettasse la stessa Niantic. Con i prossimi aggiornamenti dell’app, molti di questi problemi potrebbero essere risolti.