(ANSA/UFFICIO STAMPA)
  • TV
  • martedì 24 Maggio 2016

Gomorra 2, la serie: come vedere in streaming e tv i nuovi episodi

Stasera vanno in onda la quinta e la sesta puntata: si possono vedere su Sky Atlantic, SkyGo o Sky Online

(ANSA/UFFICIO STAMPA)

Gomorra è in onda stasera con la quinta e la sesta puntata della seconda stagione: è la serie tv ispirata all’omonimo romanzo di Roberto Saviano, gli episodi saranno trasmessi alle 21.10 su Sky Atlantic. La seconda stagione di Gomorra è iniziata il 10 maggio: ciascuno dei quattro episodi trasmessi finora è stato visto da oltre un milione di spettatori, quasi il doppio rispetto a quelli della prima stagione.

Dove vedere Gomorra

La seconda stagione di Gomorra è trasmessa sul canale Sky Atlantic e su SkyGo, la piattaforma che permette agli abbonati di Sky di vedere gran parte dei programmi in streaming. Gli episodi sono in tutto 12 e andranno in onda in 6 serate nel corso di 6 settimane, sempre di martedì, e poi in replica nei giorni successivi (qui trovate il palinsesto aggiornato). Chi non è abbonato a Sky può vedere Gomorra attivando il servizio Sky Online, che permette di vedere le serie tv e gli altri programmi di Sky da pc, smartphone, smart tv, Xbox One e PS4. Il servizio costa 9,99€ al mese, ma per il primo mese è gratuito.

Saviano su Gomorra in tv

Dettagli, di questo è fatto il racconto di Gomorra. Di dettagli reali, di dettagli presi dalle inchieste, dai verbali delle intercettazioni, dalla cronaca quotidiana. Dalla cronaca attuale e da quella che ormai appartiene alla storia. A una storia che per me, per noi, non è affatto lontana, anche se sono in molti a volerla dimenticare perché è più facile in questo modo guardare in faccia i propri fallimenti.

Ma la sfida era difficile e per questo non era scontato che alla fine ci saremmo riusciti. La sfida era raccontare il male dal suo interno, mantenendo credibilità, alleggerendo la narrazione senza suscitare mai empatia. Avevamo l’ambizione di tracciare una via italiana alternativa per le serie tv per non ricalcare le produzioni americane. Non volevamo raccontare la camorra al mondo, ma al contrario raccontare il mondo attraverso la camorra.

Il nostro punto di partenza era questo: il peggior modo di raccontare il bene è farlo in modo didascalico. Tutti cattivi? Sì, in quel mondo non ci sono personaggi positivi, il bene ne è alieno. Nessuno con cui lo spettatore può solidarizzare, nel quale si può identificare. Nessun balsamo consolatorio. Nessun respiro di sollievo. Lo spettatore, in maniera simbolica, non doveva avere tregua, come non ha tregua chi vive nei territori in guerra. Quindi la visuale doveva essere unica. Nessuna salvezza per nessuno. Polizia, società civile, sono state messe in secondo piano perché così è nella testa dei personaggi che raccontiamo.

(continua a leggere qui)

A che punto è la storia

La prima stagione era finita con diversi colpi di scena. Ciro, nelle ultime puntate, aveva deciso di tradire la famiglia Savastano per allearsi con il boss Salvatore Conte: aveva ucciso Imma Savastano e aveva cercato di uccidere suo figlio Genny. Le ultime scene dell’ultima puntata, però, avevano mostrato che Genny era ancora vivo e che suo padre, il boss Don Pietro Savastano, era riuscito a evadere di prigione.

La seconda stagione è ripartita proprio dal tentato omicidio di Genny: il primo episodio è cominciato mostrando i soccorsi che quest’ultimo riceve e si capisce che si trova ancora in pericolo di vita. Qui trovate il riassunto dettagliato di cosa è successo nelle prime due puntate, e qui quello della terza e quarta. Se non siete in pari con la serie, però, attenzione: è pieno di SPOILER.