Gomorra, cosa era successo nella prima stagione

E' cominciata la seconda stagione della serie tratta dal libro di Roberto Saviano: a che punto erano rimasti i personaggi più importanti

Gomorra, la serie tv tratta dal famoso libro di Roberto Saviano  e arrivata alla sua seconda stagione, martedì 10 maggio è ricominciata su Sky Atlantic: il primo episodio alle 21.10, il secondo alle 22.05, poi verranno trasmessi una seconda volta subito dopo. La prima serie di Gomorra era stata molto apprezzata sia dal pubblico che dalla critica ed è diventata una di quelle poche produzioni televisive italiane ad essere anche esportate con successo. La serie racconta la storia del clan camorristico Savastano e di alcuni dei suoi esponenti più di spicco. Le loro storie, nel corso della serie, si intrecciano parecchie volte, complicandosi, e l’ultima puntata della prima stagione aveva lasciato parecchie cose in sospeso. Per mettersi in pari più velocemente abbiamo messo insieme le vicende dei personaggi principali della prima stagione di Gomorra e una breve presentazione di due – Sicanel e Patrizia – che diventeranno fondamentali nella seconda. Se non avete visto la prima stagione però, sappiate che c’è scritto proprio quello che è successo.

 

Pietro Savastano
È il capo famiglia del clan Savastano ed è interpretato dall’attore Fortunato Cerlino. Durante la prima stagione viene arrestato e incarica il figlio Genny di prendere il comando del clan dei Savastano, affiancato dal più esperto Ciro; la moglie Imma però non rispetta la sua volontà e gestisce gli affari del clan senza il suo consenso. Nel corso della prima stagione, passata nel carcere di Poggioreale, sembra perdere il contatto con la realtà ed entrare in una specie di stato catatonico. Nell’ultimo episodio è liberato dal più fidato dei suoi uomini, Malammore, che organizza la sua evasione mentre un gruppo di poliziotti lo sta trasferendo in un altro penitenziario.

Pietro Savastano

Pietro Savastano

Gennaro “Genny” Savastano
Figlio di Pietro Savastano, nel corso della prima stagione passa da essere un ragazzo immaturo a un criminale crudele e ambizioso. Al suo ritorno dall’Honduras esclude Ciro dal vertice del clan. Grazie a un cd trovato tra gli oggetti appartenuti alla madre, dopo la sua morte, Genny scopre del tradimento di Ciro alla fine della prima stagione. Nell’ultimo episodio Ciro prova a ucciderlo, ma una delle ultime scene sembra far capire che Genny sia sopravvissuto.
Il personaggio di Genny è interpretato dall’attore Salvatore Esposito.

Gennaro "Genny" Savastano

Gennaro “Genny” Savastano

Ciro Di Marzio
Interpretato da Marco D’Amore, Ciro è il protagonista della serie. È sposato e ha una figlia. Detto “L’immortale”, all’inizio della prima stagione è il preferito del boss Pietro Savastano e il migliore amico di suo figlio, Genny Savastano. Successivamente tradisce il clan di cui ha sempre fatto parte per diventare un boss, alleandosi con il rivale dei Savastano, Salvatore Conte.

Ciro Di Marzio

Ciro Di Marzio

Immacolata “Imma” Savastano
Moglie di Pietro Savastano e madre di Genny, muore nell’undicesima puntata della prima stagione. Quando il marito finisce in carcere, prende il controllo del clan Savastano, ritenendo il figlio non ancora pronto per gestirne gli affari. Fa in modo che Ciro venga escluso dai vertici del clan e manda Genny in Honduras per stringere un nuovo accordo con i produttori di cocaina: all’inizio della stagione la Guardia di Finanza blocca un grosso carico che i Savastano dovevano distribuire in Europa.
Al ritorno di Genny gli cede il controllo del clan. Poi scopre il tradimento di Ciro (è venuta in possesso di una registrazione che ne è una prova) e gli propone di andarsene da Napoli, in cambio del suo silenzio. Subito dopo però Imma viene uccisa da Ciro insieme alla sua amica Marina.
Imma è interpretata dall’attrice Maria Pia Calzone.

Immacolata "Imma" Savastano

Immacolata “Imma” Savastano

Salvatore Conte
È il capo del clan rivale dei Savastano, interpretato da Marco Palvetti. All’inizio della serie gestisce il traffico di hashish per conto di Pietro Savastano. L’inimicizia tra i due nasce quando il boss ordina a Ciro e al sottoposto Attilio di dare fuoco alla casa dove vive la madre di Conte. Successivamente Conte fugge all’estero, mentre Attilio, mentore di Ciro, resta ucciso nella serie di ritorsioni tra gli uomini di Conte e quelli di Savastano.
Alla fine della prima stagione, dopo una serie di scontri e accordi violati, Ciro propone a Salvatore Conte un’alleanza contro i Savastano.

Salvatore Conte

Salvatore Conte

Annalisa “Scianel” Magliocca
È la sorella di Zecchinetta, uno dei più fedeli uomini di Pietro Savastano, ucciso durante la prima stagione dai più giovani membri del clan per ordine di Genny. Dopo la morte del fratello, Scianel prende il controllo dell’attività di spaccio che gestiva lui. Il personaggio di Scianel è interpretato da Cristina Donadio.

Annalisa "Scianel" Magliocca

Annalisa “Scianel” Magliocca

Patrizia Santoro
È la capocommessa nel negozio di abbigliamento frequentato da tutte le donne più in vista di Secondigliano, e la nipote di Malammore, il più fedele sottoposto di Pietro Savastano.
Il personaggio di Patrizia è interpretato dall’attrice Cristiana Dell’Anna.

Patrizia Santoro

Patrizia Santoro