Mister Fantasy rivisto oggi

35 anni fa cominciò - su RaiUno! - la trasmissione che presentò l'epoca dei videoclip e la musica degli anni Ottanta agli italiani: mostrando queste cose

35 anni fa oggi, il 12 maggio 1981, fu trasmessa su Rai Uno la prima puntata di Mister Fantasy, il primo programma televisivo italiano dedicato ai video musicali, che nei mesi precedenti avevano cominciato a diventare il canale principale di diffusione della musica e la sua nuova espressione e formato (tre mesi dopo nacque negli Stati Uniti la rete MTV). Il programma era stato inventato da Paolo Giaccio ed era condotto da Carlo Massarini, allora ventinovenne giornalista musicale e conduttore di trasmissioni radiofoniche dedicate alla musica.
Mister Fantasy divenne, prima di MTV e di altri programmi italiani importanti come Deejay Television (che iniziò nel 1983), il principale mezzo di diffusione in Italia non solo dei videoclip nel loro periodo rivoluzionario – il programma durò fino al 1984 – ma anche di tantissima musica nuova che sulle reti televisive non aveva spazio e visibilità, contribuendo al successo italiano di molti generi pop e rock degli anni Ottanta e alla notorietà di band e cantanti prima conosciute solo dai fans.

Il programma andava in onda in seconda serata il martedì, con una scenografia e un’estetica oggi datate ma allora innovative per la televisione – curate dal designer Mario Convertino – e facendo un grande uso appunto dei videoclip, al posto delle esibizioni in studio dei cantanti, come era stato fino ad allora nelle trasmissioni musicali in tv. In più, cercò di applicare sia le innovazioni del video che le nuove estetiche anche nella produzione di molti videoclip di musicisti italiani.
Il primo video che Massarini presentò il 12 maggio 1981 fu quello di Kiki Dee, “Star”, non memorabile oggi; e dopo, mezza puntata fu occupata da Ivan Cattaneo ed Eugenio Finardi, prima di “Romeo and Juliet” dei Dire Straits, di Little Tony e dei Rolling Stones: ma poi le cose di modernizzarono, e per dare un’idea questi sono tutti video e canzoni – e spesso gli stessi artisti – che gli italiani conobbero attraverso Mister Fantasy, soprattutto nel suo primo anno. Se no, qui ci sono le puntate integrali.