• Internet
  • Questo articolo ha più di sette anni

Google sta provando a cambiare il colore dei link

Nero al posto di blu: per ora è solo un esperimento con un gruppo limitato di utenti

Google sta testando il colore nero al posto del blu nei link mostrati nelle sue pagine dei risultati: una modifica a una delle poche cose rimaste immutate nella grafica del motore di ricerca dalla sua fondazione più di 18 anni fa. La novità è stata segnalata sui social network e sui forum da diversi utenti.

Come avviene spesso in questi casi, Google non ha né confermato né smentito di avere avviato la sperimentazione dei link neri al posto di quelli blu. Su Google Search Help Forum, decine di utenti hanno scritto di avere visto le nuove pagine dei risultati e hanno chiesto qualche informazione in più, senza ottenerla. Di solito Google fa questo tipo di esperimenti con un gruppo limitato di utenti per valutare pregi e difetti delle novità che intende introdurre.

Pubblicità

google-nero

Le pagine dei risultati di Google sono tra le cose più viste ogni giorno su Internet da miliardi di persone, e ogni minima modifica può avere conseguenze importanti per l’azienda. Nel 2014, per esempio, un dirigente di Google disse che il lieve cambiamento nella tonalità di blu dei link delle pubblicità consentì all’azienda di aumentare i ricavi annuali di 200 milioni di dollari, perché il colore attirava di più l’attenzione degli utenti.

L’attenzione al dettaglio di Google riguarda diversi altri ambiti. Sempre nel 2014, per esempio, l’azienda modificò il logo che utilizzava allora spostando la seconda “g” a destra di un pixel e la “l” in basso a destra di un altro pixel.