I nuovi emoji di Android N

Google li ha ridisegnati per la prossima versione del suo sistema operativo: si capiscono meglio e sono più pucciosi

Google ha annunciato che gli emoji di Android N, la prossima versione del suo sistema operativo per smartphone su cui sta lavorando, avranno una nuova grafica con molte differenze rispetto a quelli dell’attuale edizione di Android. Gli emoji meno caratterizzati – quelli con le faccine gialle per intenderci – sono stati modificati da Google per renderli tutti con la stessa sagoma, rispetto a prima dove ogni espressione aveva una sua forma, che talvolta poteva confondere le idee. Le espressioni sono state inoltre rese meno ambigue e in molti casi avvicinate a quelle disegnate per iOS, il sistema operativo degli iPhone di Apple.

Tutti i nuovi emoji di Android N

I cambiamenti più significativi riguardano le facce vere e proprie, quelle che rappresentano persone con diverse età: ora sono chiaramente dei volti umani e non più allungate, con una grafica che ricordava più quella di un verme (seppure simpatico) che di una faccia umana.

Emoji Android N

Google ha anche rivisto la grafica di buona parte degli altri emoji, mantenendo uno stile riconoscibile e fumettistico. Vale soprattutto per gli animali, molto diversi da quelli di Apple che predilige in molti casi una rappresentazione più realistica dei soggetti.

Emoji Android N

Le linee guida su come devono essere fatti gli emoji sono stabilite dall’Unicode Consortium, un’organizzazione che si occupa di mantenere standard comuni in modo che tutti si adeguino alle stesse regole, evitando problemi di compatibilità tra diversi sistemi informatici per quanto riguarda la rappresentazione dei caratteri. Sulla base di queste regole, ogni produttore di sistemi operativi è libero di disegnare i propri emoji, ma questo non significa che se si riceve un messaggio con un emoji da Android su iPhone si vedrà la grafica di Google al posto di quella di iOS. Per questo motivo i simboli devono essere simili e avere caratteristiche comuni.

Android N sarà probabilmente presentato il prossimo giugno. Tradizionalmente, ogni edizione di Android viene associata a un dolciume la cui lettera iniziale è la stessa del sistema operativo: per l’attuale Android M, per esempio, è Marshmallow. Il nuovo Android N potrebbe chiamarsi Nutella, almeno stando all’indizio scritto su Medium da Hiroshi Lockheimer, responsabile di Android: “So, the burning question that’s on everyone’s mind: what will the N release be named? We’re nut tellin’ you yet”. Tradotto: “Quindi, la domanda scottante nella mente di tutti: quale sarà il nome della versione N? Non ve lo diciamo ancora” (con “nut”, “nocciola”, al posto di “not”, “non”).

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.